La Curva Fiesole contro Lotito: “Sei un…”

La prima sconfitta casalinga ha scaldato gli animi dei tifosi della Fiorentina. Nel finale della gara contro la Lazio, infatti, dalla Curva Fiesole è partito il coro “Lotito mafioso” seguito dagli applausi che i tifosi della tribuna gli hanno rivolto alzandosi in piedi: il presidente della Lazio era con altri dirigenti biancocelesti nella parte della tribuna autorità riservata alle squadre ospiti. Lotito ha lasciato il suo posto subito dopo il secondo gol della Lazio, quando ormai mancavano cinque minuti al triplice fischio. Al Corriere della Sera lo stesso Lotito oggi aveva affermato sulla politica: “Io sono pronto per mettere a disposizione la mia esperienza. Ho dimostrato di saper fare, io sono un uomo del fare. Sono capace ad amministrare. L’Italia, più che di politicanti, ha bisogno di buoni amministratori e di persone perbene. Perché chi fa politica dev’essere pronto ad indossare anche il saio, e io non avrei problemi. Io sono libero, non devo niente a nessuno, non ho interessi personali, non compro arbitri. Le mie aziende sono floride, ho 8 mila dipendenti, e quanto poi alla Lazio: la presi dieci anni fa con 550 milioni di debito e, adesso, è un gingillo di società, con un utile di 7 milioni…”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy