Honda decisivo, confermato col Chievo

E’ sempre più il Milan di Keisuke Honda. Il giapponese si appresta a giocare la sesta gara consecutiva, la sesta gara su sei da titolare in campionato. Lì, sulla fascia destra, quella che ormai il mister Inzaghi gli ha affidato. Contro il Chievo, ancora una volta, sarà il padrone indiscusso di quella zona del campo.

Il rendimento del numero 10 rossonero è completamente diverso rispetto ai suoi primi sei mesi da giocatore del Milan. Si è visto un altro Keisuke, uno capace di essere decisivo in fase offensiva ma anche in quella di copertura, uno capace di segnare già tre reti e fare due assist; è vero, è quasi sempre stato sostituito nella ripresa (tranne che con l’Empoli), e solo contro la Juve non ha saputo essere decisivo, ma un po’ come tutta la squadra in quell’occasione. Per il resto, è stato sempre presente sul campo e nelle idee di Inzaghi: un parco attaccanti che vede Torres, El Shaarawy, Menez e spesso Bonaventura, ma sempre e solo il giapponese come unico e vero punto di riferimento.

La sesta partita da titolare certifica il suo status di pilastro indiscusso della formazione milanista. Dai suoi piedi possono nascere azioni significative, che siano figlie di schemi provati in allenamento o da calcio piazzato (altra specialità dell’ex Cska Mosca). L’instancabile Keisuke Honda si sta prendendo il Milan, il suo Milan: pian piano sta convincendo tutti.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy