Iachini: “E’ un premio ai miei ragazzi, c’era solo da fare la partita perfetta”. Le sue parole a Sky e Premium

Queste le parole di Giuseppe Iachini, allenatore del Palermo, al termine della vittoria per 2-0 sul campo del Milan.

“Abbiamo continuato a giocare e a credere in quel che stiamo facendo da tempo con questo gruppo. Oggi è stato un po’ un premio ai ragazzi perchè meritavano già qualche punto in più. Dobbiamo continuare a lavorare sodo e crescere ancora. Magari in qualche circostanza, vedi Empoli, a mettere in pratica quel che facciamo in settimana. La squadra aveva forse perso un po’ di fiducia nella gestione, pian piano siamo venuti fuori cercando di infondere tranquillità ed equilibrio. Stiamo raccogliendo i frutti. Il Milan è un’ottima squadra e, avendo visto le loro partite precedenti, c’era solo da fare una partita perfetta con un fraseggio ad alta velocità. Dybala ha ancora molti margini di miglioramento, ci stiamo lavorando da diverso tempo. E’ una prima punta atipica che non offre punti di riferimento. E’ un ragazzo che con questa umiltà e quest’impegno sicuramente ha le credenziali per essere un giocatore da grande squadra. Stiamo crescendo lasciando lo spazio per fare le cose con tranquillità. Io come Guidolin a Palermo? Fa piacere perchè lui costruì un giocattolo perfetto dando soddisfazioni ai tifosi e alla società”.

MEDIASET PREMIUM

Questo spirito c’è sempre stato da inizio campionato anche se non sempre ha raccolto in talune partite quanto prodotto sul campo. Dovevamo solo insistere e lavorare con convinzione. Più si sta insieme, più si lavora e più ci si conosce. Bravo tutto il gruppo a seguire e ad essere convinto del lavoro che si sta portando avanti: la nostra strada è solo questa. Con il presidente le critiche sono sempre prese come motivo di stimolo per fare sempre meglio, il rapporto è ottimo. In quest’ottica, dopo la partita di Empoli ha avuto la bravura e la lungimiranza di farci ritrovare tutti insieme con la squadra: è servito a noi per ritrovare compattezza. Quest’oggi con i ragazzi e la società ne raccogliamo i frutti. Dybala? È sempre stato vicino al gol, le occasioni le ha sempre avute era questione di pazienza, di tempo e di continuare a crederci. Oggi è stata una vittoria importante contro il Milan, sappiamo quanto possa essere preziosa per noi per continuare a lavorare con tanti giovani che hanno bisogno anche di entusiasmo e fiducia. Se al Milan consenti di giocare palla a terra, con i tagli, i movimenti di rotazione degli interni di centrocampo, con le avanzate dei terzini a creare superiorità numerica è chiaro che consentivi al Milan di andare nella tattica individuale. Noi dovevamo aggredire alti per consentire che la palla si alzasse e impedire al Milan di sviluppare le loro trame di gioco: la squadra l’ha fatto molto bene. Nel secondo tempo siamo calati, però lo spirito e la mentalità erano queste. A Torino eravamo entrati in campo con più timore, oggi siamo entrati in campo con più personalità. Per noi oggi è un tappa per avere stessa convinzione nel lavoro e continuare a mettere in campo le giocate, i movimenti che prepariamo durante la settimana. Il gruppo è favoloso perché lavoro sempre al massimo delle loro potenzialità e questi sono risultati che aiutano. Questa soddisfazione se la sono meritata i ragazzi”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy