Postura e cresta pesante, ElShaa a lezione di calcio da Berlusconi

Vicinissimo, competente e aggiornato. Questo il Silvio Berlusconi di ieri a Milanello, misurato il senso delle sue parole. Nella sua 13esima visita, il discorso alla squadra è stato quanto mai pieno di nozioni pallonare: al presidente piace questo Milan. Derby ai raggi x, consigli soft all’allenatore e fondate speranze per lo sviluppo della stagione. Ma soprattutto, nel finale, un affettuoso e sorridente scambio di battute con El Shaarawy. Lezione di postura, scrive stamane La Gazzetta dello Sport. “Ricordati di mettere la testa più bassa quando calci, così la palla va più bassa: il ciuffo riempitelo di cose pesanti…”, per il Faraone Berlusconi ha rispolverato l’ABC della Scuola Calcio. Nessun rimprovero ma uno sprone significativo, dopo il clamoroso spreco con l’Inter e lo sconforto dei giorni successivi. Ma il Milan non ha dubbi su Stephan e Inzaghi è tornato a schierarlo sempre in campo dall’inizio, sarà così anche domani con l’Udinese, avversario a cui segnò il suo primo gol con la maglia rossonera. E’ l’ora di una nuova verifica da superare.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy