De Rossi: “Balotelli? Non è cattivo, possiamo convivere. E poi decide Conte”

Intervistato da Tuttosport, Daniele De Rossi ha parlato anche di Mario Balotelli e della sua posizione in Nazionale: “L’allenatore non prende una decisione consigliandosi con i senatori. Che, poi, uno come Conte chieda quasi il permesso di convocare un azzurro, mi sembra paradossale. E poi non è che Balotelli abbia fatto qualche disastro. L’allenatore ha detto che ripartirà dagli uomini, prima che dai giocatori, non ha fatto riferimento a Mario ma in generale. Quel giorno in Brasile era un discorso mio: si riparte dagli uomini, come nella Roma 2012-13. Con Balotelli ho un ottimo rapporto e quando c’è da dire qualcosa gliel’ho sempre detto. Anche in Brasile. Se diventeremo amici? Non è detto, ma possiamo convivere. Ci sono begli spogliatoi giocatori che mettono zizzania, cattivelli, egoisti. Lui no: è esuberante, a volte vive il suo lavoro in modo particolare, ma è fondamentalmente buono, non l’ho mai visto cattivo. Se non sei cattivo per me vai benissimo. Ora e in passato anche nella Roma c’è stato qualche compagno con atteggiamenti che mandano al manicomio, ma non per questo non gli voglio bene. Poi ci sono regole da rispettare, un allenatore da convincere, una partita da giocare e quelle sono che sta a lui guadagnare”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy