La favola senza fine dei Maldini, i figli di Paolo scalano il Milan

Tre generazioni dedicate al Milan, dal 1954 al 2014. Di nonno in nipoti. Quella dei Maldini è una favola senza fine, così unica, bella e attuale da rubare, stamane, la prima pagina de La Gazzetta Sportiva.

Lo sviluppo segue i gol messi a segno ieri da Christian e il più giovane Daniel, figli di Paolo e in forza nel settore giovanile. Lo storico ex numero 3 rossonero, presente al “Vismara”, ha potuto gustarsi dal vivo la rete proprio di Christian, all’esordio dal primo minuto con la Primavera di Brocchi. Un papà esemplare: tassista per accompagnarli agli allenamenti, spettatore interessato ma silenzioso nelle gare del weekend, schermo protettivo dagli spifferi e dalle cattiverie. Paolo sserva senza pretendere, guai a dire “fai come me” perché il peso del cognome potrebbe schiacciare i loro sogni. Se un giorno arriveranno nel vero Milan, allora si vedrà. Per il momento le basi ci sono. Nonno Cesare, alla Rosea, non ha nascosto sorpresa e gioia: “Davvero due Maldini hanno segnato? Non ci posso credere, è una notizia meravigliosa. Noi di solito giochiamo per evitare che i gol li facciano gli avversari, invece adesso la buttiamo anche dentro. E’ il segno dei tempi che cambiano”. Anche per lui, pofilo basso e grande calma, interessato, misurato e distaccato.

Poste le basi per il futuro, la storia può continuare. La saga dei Maldini, una dinasty milanista. Un segno del destino.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy