Sliding doors a Milanello: dentro Suso, fuori Pazzini e van Ginkel

Entrata e uscita. Il Milan lavora già al mercato di gennaio per puntellare la rosa a disposizione di Filippo Inzaghi e sfoltirla di quegli elementi oggi in esubero. Il primo nome in cima alla lista degli innesti rimane quello di Jesus Suso, centrocampista spagnolo del Liverpool, che i rossoneri avrebbero già voluto in estate nell’ambito dell’operazione Balotelli. Il giocatore, secondo quanto riferisce la Gazzetta dello Sport, sta recuperando dopo l’operazione di ernia inguinale, è in scadenza di contratto e aspetta un segnale da Adriano Galliani.

Prima, però, ci sono le cessioni perchè oggi la rosa è abbondante, considerando che la squadra ha solo il campionato e la Coppa Italia, da gennaio. Il primo indiziato a lasciare Milanello è Giampaolo Pazzini, anche perchè ha un contratto in scadenza a giugno 2015 e i rossoneri così rischierebbero di perderlo a parametro zero. C’è richiesta dagli Stati Uniti, ma l’attaccante preferirebbe giocarsi ancora qualche carta in Serie A.

Altro nome nella lista dei partenti è quello di Marco van Ginkel, fuori dagli schemi di Inzaghi. Il Chelsea, club proprietario del cartellino, starebbe pensando all’ipotesi di un prestito in Premier League. E poi Armero, Zaccardo, Mexes e Niang, ormai ai margini del radar del tecnico rossonero. Anche se per il francese potrebbe esserci una chance in vista della lunga assenza di Honda per la Coppa d’Asia.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy