Sei qui: Home » Ipse dixit » Mihajlovic: “Bella partita, abbiamo giocato per vincere”. Le sue parole a Sky, Premium e in conferenza

Mihajlovic: “Bella partita, abbiamo giocato per vincere”. Le sue parole a Sky, Premium e in conferenza

Queste le parole di Sinisa Mihajlovic, tecnico della Sampdoria, al termine della gara finita 2-2 contro il Milan.

SKY SPORT

Penso che sia stata una bella partita con due squadre che hanno giocato per vincere. Non posso rimproverare nulla ai miei ragazzi che hanno dato il massimo. Abbiamo incontrato una squadra che davanti fa paura, una squadra compatta e organizzata. Abbiamo sofferto prima dell’espulsione di Bonera, poi siamo tornati a giocare noi. E’ stata comunque una partita alla pari. Obiettivi stagionali? Il nostro è stare nella parte sinistra della classifica, per adesso ci siamo. Poi vedremo alla fine, continuando così potremo toglierci qualche soddisfazione. Non c’è un modulo che ti fa vincere le partite, l’importante è la testa, lo spirito, la mentalità. Valutazioni con Conte? Sono cose tra noi, lui sa il suo… Io all’Inter? Sono allenatore della Sampdoria, non penso ad altro, vado per la mia strada e sono molto contento dei miei ragazzi”.

MEDIASET PREMIUM

“Probabilmente questa gara l’anno scorso l’avremmo perse, oggi abbiamo fatto bene. Abbiamo avuto un ciclo di ferro ed abbiamo perso una sola gara all’ultimo minuto contro l’Inter. Possiamo giocarcela alla pari con squadre che sulla carta sono più forti di noi grazie alla nostra determinazione. Non ho chiesto nulla ad Orsato, anzi è venuto lui da me per parlarmi di Okaka, che spesso in campo ha un atteggiamento sbagliato. Non commento gli episodi arbitrali, mi attengo alle regole di Boskov: è rigore quando l’arbitro fischia. Abbiamo giocato per vincere contro una squadra che ha un attacco formidabile, non era semplice ribaltare la gara, alla fine il risultato è giusto. Okaka per noi è un giocatore importante e sta facendo un ottimo campionato. I miei attaccanti si sacrificano molto in fase difensiva e quindi è logico che, a volte, arrivino poco lucidi sotto porta. Avevamo preparato la partita in un modo diverso, ma la personalità del Milan e il loro schieramento ci hanno dato qualche problema, poi cambiando modulo le cose sono andate bene. I ragazzi hanno dato tutto ed hanno disputato un ottima gara. Io e Mancini siamo molto amici e so che quello che dice è per amicizia. Giocando così possiamo toglierci diverse soddisfazioni”.

CONFERENZA STAMPA

“All’inizio siamo andati in difficoltà, poi abbiamo cambiato il modulo e abbiamo creato più occasioni e non a caso siamo andati in vantaggio. Sul 2-1 abbiamo avuto qualche ripartenza per chiudere la sfida, ma non ho nulla da rimproverare ai miei ragazzi. E’ vero che nelle ultime partite abbiamo subito quattro rigori. E’ stata una partita equilibrata dove tutte le due squadre hanno giocato per vincere. Per noi, aver giocato alla pari col Milan è dimostrazione di grande crescita. Abbiamo perso solo con l’Inter all’ultimo minuto su rigore. Siamo una squadra tosta che gioca per vincere. Il Milan è un’ottima squadra che sulla carta è più forte di noi. Ma il risultato è giusto. Mercato e futuro? Non mi dà fastidio nulla. Mi dà fastidio quando non riesco a vincere”.