Anonimo con le valigie in mano?

Una relazione sentimentalmente complicata. La storia d’amore tra Riccardo Saponara e il Milan sembra non avere tempo (e voglia?) per sbocciare, con l’ex Empoli relegato sempre in panchina nell’ultimo mese nella speranza di trovare spazio per via di qualche infortunio di un compagno di reparto. Anche perché adesso, a poche settimane dalla riapertura del mercato, Saponara ritornerà ad essere un anonimo con le valigie in mano.

L’ultima apparizione di Saponara con la maglia del Milan risale al 2 novembre nella sfida casalinga contro il Palermo. E come tutti i giovani rossoneri, la fortuna gli ha voltato le spalle: una cocente sconfitta interna contro i siciliani ha decretato l’esclusione permanente di Saponara dai radar di Pippo. Poi è subentrata la necessità di fare punti e l’allenatore rossonero ha preferito sempre optare su giocatori più affidabili come Essien, Poli, Van Ginkel e Bonaventura che stanno riportando lentamente il Milan in alto. E le voci degli ultimi giorni sull’interesse di Cesena e Empoli per il fantasista numero 22 sono emblematiche della situazione che si sta creando in casa Milan su Saponara.

Uno sconosciuto che presto lascerà Milanello: è questa la fine destinata per Saponara. L’ex Empoli con Inzaghi sembrava poter trovare più spazio cambiando posizione, arretrando a centrocampo. Ma non è ancora tempo per sbocciare, questo Milan non è costruito su misura per Saponara.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy