CHIAVE TATTICA/ Pippo torna sulla retta via e ha la meglio su Benitez

Grazie a una grande prestazione, caratterizzata da un assetto tattico intelligente ed efficace, il Milan supera il Napoli e ricomincia a scalare la classifica. I rossoneri interpretano la partita in maniera pressoché perfetta, scendendo in campo con grinta e determinazione, rimanendo corti e compatti per l’intero arco di gara e svolgendo con successo le due fasi. Le punte pressano alla follia e ripiegano con regolarità, mentre i centrocampisti interdicono, recuperano un buon numero di palloni, proteggono bene la retroguardia, raddoppiano sempre il portatore di palla avversario in fase di non possesso, si inseriscono con intelligenza, rimanendo bloccati quando necessario, e avviano numerose azioni di rimessa. In questo modo, il Napoli, che prova a fare la partita, non trova sbocchi e soccombe nella battaglia a centrocampo.

Un centrocampo, quello partenopeo, che non è aiutato dai ripiegamenti dei trequartisti, a loro volta annullati dagli uomini di fascia rossoneri, che non riesce a tenere i ritmi imposti dal Milan e che risulta lento e macchinoso, tanto da concedere spazi e da andare in netta difficoltà. Il Napoli prova a più riprese a tenere palla e a impossessarsi delle redini del gioco, ma viene subito arginato e annullato da un Milan superiore sia in mediana sia sulle corsie laterali, solido e capace di ripartire con rapidità e furore. E’ questa la sintesi della partita. Partita che il Diavolo sblocca dopo sei minuti e vince senza troppi problemi. Merito dei ragazzi, che mettono in scena un’ottima performance, e di Mister Inzaghi, che torna sulla retta via, ripropone un Milan del tutto simile a quello ammirato nelle prime uscite stagionali, con tanto di 4-3-3 di movimento, e ha la meglio su un Rafa Benitez che presenta un Napoli troppo lungo, poco attento alla fase tattica, tutt’altro che concreto e privo di filtro a centrocampo e di equilibrio.

Due a zero meritato, insomma, per i rossoneri. Rossoneri che riprendono il feeling con i tre punti e possono preparare la gara di scena sabato prossimo, contro la Roma, con ottimismo e consapevolezza nei loro mezzi. Sì, proprio così. Chiudendosi, prestando massima attenzione alla fase difensiva e ripartendo con furore ed efficacia, pur non essendo una squadra di alto livello, questo Milan può mettere alle corde qualsiasi avversario. Garantito.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy