Diego Lopez, quando il giusto ingaggio fa la vera differenza

Diego Lopez, a seguito delle ultime prestazioni, si sta prendendo il Milan. L’ex estremo difensore del Real Madrid, che nelle prime uscite aveva commesso errori gravi e stava rischiando di perdere la fiducia di Pippo Inzaghi e dei tifosi, è tornato a esprimersi su buoni livelli e ad assicurare solidità e sicurezza al reparto arretrato.

Già, dalla gara contro l’Inter, il portiere spagnolo ha messo in scena interventi tempestivi e decisivi, compiendo parate importanti, dimostrando affidabilità e grandi abilità tra i pali, in particolar modo in occasione di conclusioni ravvicinate e di uno contro zero. Proprio così. A partire dalla stracittadina, partita dopo partita, Diego Lopez ha evidenziato un buon rendimento, tanto da non avere sulla coscienza le reti subite e da avere a più riprese salvato le sorti dei rossoneri. In merito, Roma-Milan di sabato sera insegna. Insomma, nonostante a volte compia ancora qualche improvvida uscita, ormai da un mese, il portiere spagnolo sta risultando efficace e importante. Portatore di tranquillità e stabilità.

La strada per lasciare il segno nella storia del Milan è ancora lunga e tortuosa, ma il numero ventitré rossonero sta bruciando le tappe e fornendo prove convincenti e all’altezza della situazione. Malgrado percepisca uno stipendio da due milioni e mezzo a stagione, per quattro anni, qualora nei prossimi mesi e nei prossimi continuasse a parare come nell’ultimo mese, Diego potrebbe diventare un punto fermo dello scacchiere di Inzaghi e una certezza da cui ripartire.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy