Con la Roma la difesa non sbaglia, definitivamente saltate le gerarchie

Erano attesissimi, si erano fatti i pronostici peggiori. E invece la retroguardia del Milan non ha subito reti negli ultimi due match clou: 2-0 contro il Napoli e 0-0 A Roma. Un vero e proprio successo: Zapata e Mexes, in grande spolvero, hanno arginato a dovere gli attaccanti capitolini di turno, mentre il supporto di Bonera e Armero è risultato fondamentale per limitare le azioni sulle fasce. Gli esterni romani sono da sempre uno dei fondamenti della squadra di Rudi Garcia, che finora era riuscita a mettere a segno ventotto reti in quindici partite: una media elevata, quasi due gol a gara, che l’hanno proiettata al ruolo di anti-Juve.

Una difesa davvero rocciosa, quella rossonera delle ultime giornate. Ieri menzione d’onore certamente a Zapata: il colombiano è riuscito a mantenere la calma per tutta la partita, non andando mai in difficoltà e gestendo nel migliore dei modi le avanzate di Gervinho. Ma anche Mexes è in crescita costante e contro i giallorossi ha confermato ad Inzaghi di essere un vero leader. A venti minuti dal termine, dopo l’espulsione di Armero, il tecnico del Milan ha inserito Alex al posto di Honda per garantire una copertura migliore ad un insuperabile Diego Lopez. Con l’ingresso del difensore carioca, i rossoneri hanno giocato senza fatica con ben quattro centrali: una certezza per Inzaghi, che ha lavorato sodo per arrivare a questo punto. E una sorpresa per chi chiedeva alla società a gran voce forze nuove per la retroguardia.

Dalle accuse agli applausi, la difesa regge e non sbaglia un colpo: un dato più che incoraggiante se consideriamo che nelle ultime partite il tecnico milanista ha schierato la difesa considerata di “riserva”, visti gli infortuni dei titolari. A questo punto le gerarchie sono definitivamente saltate: Mexes, così come Armero, rimarrà al Milan ed ormai è chiaro che per Aldo Rossi non è più prioritario un rinforzo nel pacchetto arretrato. Chi l’avrebbe mai detto…

(Foto: AcMilan.com)

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy