Goal-Line Technology, Tavecchio risponde a Galliani: “La proporrò nel prossimo Consiglio federale”

Dopo la presa di posizione di Adriano Galliani, anche Carlo Tavecchio dice sì alla Goal-Line Technology. Queste le sue parole a Radio Rai: “Nel prossimo Consiglio federale proporrò una commissione mista tra Serie A e Serie B per introdurre la tecnologia del gol non-gol. E’ una decisione che non deve passare per l’Ifab o la Fifa, e che dipenderà solo da consiglio federale. Ritengo che la tecnologia non può più stare lontana dal calcio, e quella del gol non-gol ormai è una tecnologia sicura. Nel caso riguarderà il prossimo campionato e, per ora, solo la Serie A. Per una questione di costi, al momento non sarebbe semplice adottarla anche per la Serie B“. Il presidente della FIGC pensa di estendere la tecnologia anche per le situazioni dubbi sui falli in area di rigore: “Abbiamo fatto delle richieste in questo senso, e Ifab e Fifa devono darci una risposta sul discorso della cosiddetta ‘area grande’. Pero sottolineo che non abbiamo mai chiesto la moviola in campo. Abbiamo richiesto solo la tecnologia per stabilire l’esatta posizione del giocatore, l’attribuzione o meno di un fallo resta a descrizione dell’arbitro. Non ci sarebbe, poi, nessun limite di episodi a partita per l’utilizzo della tecnologia. Ci si impiega 23 secondi per capire se lo svolgimento dell’azione è dentro o fuori l’area, poi c’è il collegamento tramite braccialetto per l’arbitro che ha così un responso immediato”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy