Ci vuole pazienza. Ancora?

Christian Pradelli è giornalista professionista e direttore di SpazioMilan.it dalla sua fondazione, l’8 marzo 2011. Dirige parallelamente il free-press pomeridiano MI-Tomorrow. Collabora con La Gazzetta dello Sport e Leggo. Conduce il varietà sportivo “Falla Girare” su Radio Reporter ed è opinionista per Milan Channel. È la voce ufficiale del Milan per TopCalcio24, canale del gruppo Mediapason (canale 114 del DTT).

Una sola vittoria in sette turni di campionato è troppo poco per assegnare un voto sufficiente all’ultimo mese e mezzo. Ed è tanto per cominciare a capire come sia necessario correggere alcune cose in una squadra che, al netto dell’entusiasmo, fatica a girare.

Ieri ne abbiamo avuta la riprova. La differenza si è giocata molto in panchina: da una parte Gasperini, che nel suo habitat naturale di Marassi ha sbarrato la strada pure alla Juventus, dall’altra Inzaghi, che non trova il bandolo della matassa appena il Milan perde grinta. Il problema è tutto qui. Ci siamo abituati a undici giocatori volitivi in campo e proprio quando si perde per strada la caparbietà e la forza di correre dietro a tutto e tutti, emergono le pecche. A chi toccherebbe mettere la pezza per tappare le falle? Di solito al tecnico, che nel caso specifica merita rispetto e pazienza. E qui bisogna capirsi su quanto siamo in condizione di poter aspettare una fisiologica maturazione del Pippo allenatore. Ci vuole concretezza, cinismo e fame: doti che non a caso hanno regnato nella prima Juve di Conte, più debole del vecchio Milan, ma più determinata di ogni grande squadra.

Tuttavia, va riconosciuta a Inzaghi la responsabilità di decisioni condivise dalla maggior parte degli osservatori: l’esclusione di Fernando Torres. Ieri lo spagnolo, reduce dalle ultime magrissime prestazioni, ha scaldato la panchina di Marassi per tutti e novanta i minuti. Pazzini lo ha sorpassato nelle gerarchie. E c’è pure stato spazio per Niang quale carta della disperazione. Che sia il segnale di un tempo davvero scaduto? Piaccia o non piaccia alla proprietà, sembra proprio così.

Twitter: @Chrisbad87

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy