Torres e le ragioni di un addio

Piermaurizio Di Rienzo è giornalista professionista dal 2006 e coordinatore dei contenuti di SpazioMilan.it dal 2012. Dopo quasi un decennio di redazioni (Il Giornale, Leggo, Libero, Radio Lombardia e Sole24Ore), si è occupato per oltre due anni della comunicazione di alcune tra le più importanti manifestazioni fieristiche europee per poi intraprendere la strada di Food&Beverage Manager e CEO di una società del settore moda a Milano. Conduce il varietà sportivo “Falla Girare” ogni domenica su Radio Reporter. E’ direttore editoriale della free press pomeridiana Mi-Tomorrow

Chissà che non avesse ragione Pupi Avati, tifosissimo rossonero che lunedì, dopo la vittoria sul Napoli, ha avanzato il dubbio sulle colonne della Gazzetta dello Sport: “Il vero problema riguarda i nostri attaccanti, con Torres che quasi si inventa un’influenza e Pazzini perennemente pronto a giocare solo scampoli…”. Nessuno vuole crederci, ma l’esclusione dello spagnolo anche dalla distinta della panchina ha suscitato non poca sorpresa. E se è vero che l’ex Chelsea soffre particolarmente di rimanere ai margini delle idee tattiche degli allenatori, si può anche ipotizzare che domenica scorsa Inzaghi abbia voluto evitargli un’altra panchina per novanta lunghissimi minuti. E lo stesso Pippo qualche settimana era sembrato vicino alla resa: “Avevo il dovere di provarci”.

Ma febbre sì o febbre no, il nome di Torres è diventato improvvisamente uno dei primi in cima alla lista di quelli da tagliare prima di tornare sul mercato di gennaio a caccia di rinforzi. Con questo Menez il Milan può rinunciare assolutamente alla punta di peso davanti. E se Pazzini dovesse accettare di fare il gregario almeno fino a giugno, allora si capisce perchè lo spagnolo sia diventato un peso eccedente. Non esiste l’ipotesi di farlo rientrare al Chelsea. Piuttosto l’incrocio potrebbe riguardare il Liverpool se dovesse liberarsi di Balotelli a gennaio.

Che scherzi, il destino! Ad agosto Balotelli fa le valigie e il Milan prende Torres per rimpiazzarlo. Ora Torres potrebbe finire a Liverpool per rimpiazzare ancora una volta SuperMario, possibile nuovo rinforzo dell’Inter. Ne sapremo di più tra qualche settimana, ma oggi quel che sembra certo è l’addio dell’attaccante iberico, troppo evanescente in Serie A per essere quello vero ammirato in Inghilterra e con le Furie Rosse. Va detto con chiarezza: per il bene del giocatore prima che del Milan.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy