Niang ai tifosi: “Inzaghi sa che esisto, aspetto la mia occasione. E su quel palo con il Barcellona…”

Poco protagonista in campo, M’Baye Niang si è voluto mettere in mostra oggi su Twitter creando un canale diretto coi tifosi attraverso un #ask. Il giocatore francese in questa prima parte di stagione è stato poco considerato da Inzaghi, tant’è che le voci su un suo possibile trasferimento a gennaio continuano a circolare. Ma Niang non ci pensa e ai tifosi dice di pensare solo al campo: “Per il momento non ci penso, ci penserò quando sarà il momento”.

LE SUE PAROLE IN PILLOLE

– Su Inzaghi: “Sa che esisto, dato che mi convoca ad ogni partita. E’ una vera fonte d’ispirazione, un lavorato e un attaccante come me, mi aiuta quotidianamente. Mi dà tanti consigli per crescere”.

– Sul futuro: “Lavoro ogni giorno per raggiungere i miei obiettivi ed essere all’altezza delle mie ambizioni. Oggi la cosa più importante è che diventi titolare nella squadra che ha fiducia in me”.

– Sul passato: “Lavoro ogni giorno per raggiungere i miei obiettivi ed essere all’altezza delle mie ambizioni”.

– Sul palo colpito a Barcellona: “E’ stato un onore giocare contro il Barça a 17 anni. La guardo in maniera positiva”.

– Sul poco spazio: “Ho già giocato quando c’erano Kakà, Robinho e Balotelli. Ora aspetto la mia opportunità”.

– Sul calcio italiano e quello francese: “Il calcio francese è più fisico, in italia c’è più tattica. Il catenaccio non è un mito”.

– Sul passaggio al Milan: “E’ stato un onore e non lo rimpiango”.

 

 

 

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy