Quasi una formazione a rischio: il punto sulle possibili cessioni

“Non arriva nessuno se non parte nessuno”. E’ il mantra di Galliani, ripetuto oramai ad ogni sessione di mercato. I tifosi del Milan lo conoscono bene e sono abituati a tenere i sogni a bada, soprattutto se si tratta di mercato invernale. Viene chiamato “di riparazione” perché serve per puntellare alcuni reparti delle rose, sfoltire, aggiungere e piazzare i giocatori. Analizziamo nel dettaglio il mercato in uscita del Milan, reparto per reparto.

PORTIERI – Agazzi con le valigie in mano?
La sicurezza mostrata da Diego Lopez nella trasferta di Roma ha fugato ogni dubbio: il Milan ha finalmente ritrovato un portiere. L’età aveva logorato Abbiati che oramai non rappresentava più una sicurezza e lo spagnolo, sotto anche i consigli del collega ex numero uno, ha trovato continuità di rendimento e di fiducia. Chi storce il naso invece è Agazzi, finito ai margini della rosa dopo prestazioni deludenti in estate. Per lui si prospetta un possibile ritorno al Chievo, anche se Cagliari ed Hellas Verona sono alla finestra.

DIFENSORI – Tra recuperi ed incertezze
E’ stato sicuramente il reparto più colpito dagli infortuni. Le assenze prolungate di De Sciglio, Abate, Alex e nell’ultima partita casalinga di Rami hanno fatto drizzare le orecchie agli osservatori di mercato di via Aldo Rossi. Ma le previsioni di rientro dei quattro, che dovrebbero essere pronti per la prima di campionato dopo la sosta del 6 gennaio (più difficile vedere in campo Rami), hanno fatto rientrare l’allarme. Futuro in bilico per Armero, Mexes e Albertazzi: il primo non ha convinto e piace al Genoa, il secondo è in scadenza di contratto e un ritorno in Francia sembra l’unica soluzione, il terzo non ha mai trovato spazio (altro ritorno all’Hellas?). Da risolvere anche la situazione di Zaccardo.

CENTROCAMPISTI – Il nodo rimane il rinnovo di De Jong
Il rientro di Montolivo ha fatto tornare il sorriso in casa Milan. L’assenza forzata per infortunio del capitano rossonero ha creato molti problemi ad Inzaghi che adesso, ritrovato il perno del suo centrocampo, può tirare un sospiro di sollievo. Essien piace a molte squadre in Europa, ma l’ingaggio rimane un problema. Saponara e van Ginkel vogliono giocare, ma lo spazio senza competizioni europee è sempre di meno: possibili due prestiti secchi per sei mesi in squadre meno blasonate. De Jong, in assenza di una proposta di rinnovo valida, potrebbe partire già a gennaio: a Manchester, sponda United, lo chiamano a gran voce.

ATTACCANTI – Rivoluzione in arrivo
Doveva cambiare il Milan, invece presto cambierà squadra. Fernando Torres ormai è un nuovo giocatore dell’Atletico Madrid, in cambio di Alessio Cerci. Rischia anche El Shaarawy, che potrebbe tornare il vero Faraone in Premier League. Il contratto in scadenza di Pazzini potrebbe essere un ottimo motivo per separarsi: il Pazzo vuole giocare e la Samp lo aspetta. In partenza anche Niang: un ritorno in Francia è molto più probabile di una sua permanenza a Milano.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy