Cerci: “Il tweet sul calcio che conta? La mia ragazza trasportata dall’istinto”

Durante la conferenza di presentazione  a Casa Milan, Alessio Cerci ha finalmente detto la sua sul famoso tweet che la sua compagna pubblicò all’indomani del trasferimento all’Atletico Madrid, in cui accusava il calcio italiano definendolo “calcio che non conta”. Il neo acquisto rossonero, ha voluto chiudere una volta per tutte la questione: “In questi mesi ho fatto fatica a parlare di questa cosa. Quando c’è un momento di rabbia si dicono cose affrettate. Il estate volevo il Milan e lei si è fatta trasportare dall’istinto, ma io volevo restare in Italia”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy