Non vinciamo mai

Il Milan non sa più vincere. Al di là del gioco che latita, al di là degli infortuni, al di là dell’allenatore sempre sulla graticola, di un centrocampo senza qualità e di una difesa solida come l’aria, il difetto più preoccupante resta questo. Paradossalmente, anche nella miglior gara del nuovo anno, nonostante il vantaggio di Destro, è arrivata una nuova beffa nel finale. Contro il Verona era arrivato il pareggio, qui addirittura Joaquin ha ribaltato tutto dalla parte dei viola.

Non sempre si vince giocando bene, a volte i 3 punti si conquistano soffrendo, grazie a una giocata di un singolo, a un tiro sporco, con le palle inattive. Al Milan questo non succede più, o comunque in rarissime occasioni. Solo due volte nel 2015 il bottino è stato pieno, con le ultime due della classe, il Parma e il Cesena. Per il resto in questo nuovo anno sono arrivati solo 4 pareggi e 5 sconfitte. Ma la statistica che più dovrebbe far ragionare è che questa squadra ha buttato via 21 punti in situazioni di vantaggio. Un’enormità se pensiamo al campionato al ribasso, con mancanza di continuità tra le squadre (Juve a parte) e alla lotta per il secondo e terzo posto, che nessuno sembra voler blindare. A dimostrazione che bastava davvero poco per poter competere in posizioni più nobili. Questa squadra sembra terrorizzata del vantaggio e quando va sopra stacca la spina, si abbassa troppo e si espone ai continui attacchi avversari, senza aver più la forza di ripartire in velocità. Una situazione fisica ma prima di tutto psicologica: la mancanza di risultati porta sfiducia e scoramento tra i giocatori.

Nonostante una classifica da horror, Inzaghi e la squadra devono ripartire dalla prestazione del Franchi e dai suoi molti aspetti positivi, sia dal punto di vista del gruppo che dei singoli: Bonaventura, Destro e Paletta su tutti. Lo stesso Inzaghi nel post partita ha parlato del risultato come unico aspetto negativo della prova: questa volta sarebbe ingiusto prendersela con l’ex nove. Il problema è che forse è troppo tardi…

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy