Sei qui: Home » This is Football! » Al cuor non si comanda, spunta il contratto pre matrimoniale con clausola “da stadio”

Al cuor non si comanda, spunta il contratto pre matrimoniale con clausola “da stadio”

L’amore per la propria squadra del cuore può essere più forte di quello della futura moglie? Per molti si, o meglio, va di pari passo. Parte proprio da qui la storia di Gianfranco Borsatti, grandissimo tifoso storico del Padova, che nel 1997 ha fatto firmare alla futura moglie un contratto prematrimoniale molto particolare prima di portarla all’altare.

Come riporta con tanto di foto la Gazzetta dello Sport, le richieste del tifoso erano chiare e firmate dalla consorte: “Io sottoscritta Orietta Zago dichiaro che niente avrò a discutere sul Calcio Padova ed accetterò che il mio futuro marito si rechi allo stadio per le partite giocate in casa e per tutte quelle in trasferta da lui ritenute importanti ed interessanti”. Ma il patto non è unilaterale. Dal suo canto, il futuro marito ha sottoscritto di accompagnarla ai concerti o agli spettacoli teatrali che le interessavano. Dopo quasi 20 anni il patto regge ancora: che la ricetta del matrimonio perfetto sia proprio questa?

Ecco la foto del contratto pre matrimoniale (Fonte Gazzetta dello Sport)

contratto