Sei qui: Home » Copertina » L’ultimo derby di Berlusconi?

L’ultimo derby di Berlusconi?

Sarebbe banale e scontato sfoderare l’ossimoro per eccellenza: “Berlusconi, un silenzio assordante”. Eppure calzerebbe proprio a pennello per descrivere il momento che sta vivendo il presidente del Milan dopo 29 anni di successi, trionfi, vittorie. L’immagine di Silvio Berlusconi in televisione o sui giornali è sempre meno presente e visibile, forse anche naturale effetto di un uomo che, 79 anni il prossimo settembre, ha deciso di lasciare il passo ai giovani e rampanti figli. E non è un caso che nella settimana prima del derby, Barbara sia tornata in primo piano a Milanello per stare vicina alla squadra e poi nell’evento commerciale con Audi Italia andato in scena ieri mattina a Milano.

E se il derby di domenica fosse l’ultima stracittadina di Silvio Berlusconi? La suggestione giornalistica regge, il futuro poi è ancora da scrivere. Certo è che le continua, insistenti e a volte anche campate per aria, voci di una cessione societaria sempre più vicina obbligano Berlusconi, in questa delicata fase politica e sportiva, a rimanere al coperto in attesa di nuovi sviluppi e aggiornamenti. Un passaggio di proprietà forse appare più lontano di quanto qualcuno voglia far intendere, ma è indubbio che la volontà sia quella tanto meno di ascoltare tutte le proposte che arriveranno (e sono già arrivate) sul tavolo. Poi, si vedrà. Berlusconi ha dato tanto e ricevuto molto dal Milan, forse meno di quello che si aspettava e meritava. Ma nessuno potrà mai rimuovere più di un quarto di secolo passato sul tetto del Mondo, guardando tutti dall’alto verso il basso.

LEGGI ANCHE:  De Ketelaere in difficoltà al Milan? Maldini si espone: paragone con Platini!

Domenica sera andrà in scena il derby numero 72 per Silvio Berlusconi, con un bilancio di 26 vittorie, 19 pareggi e 26 sconfitte. E se fosse proprio Pippo, ora in veste di allenatore, a regalare proprio l’ultima soddisfazione al presidente rossonero? I sogni, infondo, son desideri…