Sei qui: Home » Ipse dixit » Gullit: “Cessione del Milan? Berlusconi non lascerà completamente. Su Inzaghi dico che…”

Gullit: “Cessione del Milan? Berlusconi non lascerà completamente. Su Inzaghi dico che…”

La cessione del Milan è diventato il tipico argomento all’ordine del giorno, anche se certezze, al momento, sono ancora attese. Ne ha parlato anche l’ex rossonero Ruud Gullit, ai microfoni di Radio Sportiva: “In Inghilterra ci sono molti proprietari stranieri, questo è il futuro. Se c’è un interesse per una parte della società credo che possa essere una buona cosa. Non credo che Berlusconi lascerà completamente il Milan. Lui è il presidente più vincente di tutti i tempi, quello che ha fatto è stato qualcosa d’incredibile. Rimanere al top è complicato, ma spero che rimarrà”.

I problemi del Milan: “I problemi del calcio italiano dipendono dai pochi soldi e da stadi vecchi. Il Milan è stato costretto a cedere i suoi campioni. Oggi hanno deciso di lavorare con i giovani grazie al settore giovanile gestito da Filippo Galli. L’idea è quella di portare avanti un’idea di gioco dai bambini, fino alla prima squadra. La strada è quella giusta, ma ci vorrà del tempo. I tifosi del Milan sono un po’ viziati per i successi del passato, ma con il tempo la squadra sono sicuro che tornerà al top”.

Su Pippo allenatore: “Credo che non si possa cambiare sempre allenatore. Pippo è giovane ma deve avere il tempo di continuare, cosa che non è stata concessa a Seedorf. Deve imparare, ma è chiaro che in rossonero non ci sono i campioni che ha la Juventus. Piano piano sta imparando e facendo passi avanti”.