Sei qui: Home » Copertina » La corretta interpretazione delle parole di Marina Berlusconi

La corretta interpretazione delle parole di Marina Berlusconi

La delicatezza del momento è palpabile. Anche se è azzardato ipotizzare tempi e condizioni per una cessione della maggioranza del Milan. Tuttavia, in questa fase è piuttosto sottile la linea di confine tra smentite e dichiarazioni ufficiali, spesso oggetto di interpretazioni errate.

Per questo motivo vanno lette con una certa lucidità le parole pronunciate questa mattina da Marina Berlusconi, presidente di Fininvest, a margine dell’assemblea di Mondadori. A proposito della possibile cessione del Milan, la figlia dell’ex Cavaliere ha precisato: “Sono state dette tante cose inesatte e non vere: è una fase delicata, il silenzio è d’obbligo”. Parole che sono da leggere nell’ottica di un riferimento a quanto la stampa ha scritto e fatto virare nelle ultime settimane. Nessun riferimento ai protagonisti in campo, ancor meno un giudizio implicito sui tavoli di trattativa.

LEGGI ANCHE:  Cercasi centrocampista, il Milan punta il giocatore dell’Arsenal: le ultime

E’ la prima volta che Marina Berlusconi, interpellata, si esprime sulla situazione rossonero, confermandone da una parte la delicatezza, ma chiedendo il silenzio sulle facili speculazioni che in questa fase potrebbero solo aprire orizzonti fantasiosi più che rimanere sul terreno del concreto. Tanto meno eventuali ricostruzioni pro Mr. Bee Taechaubol piuttosto che a favore di Mr. Lee.