SALA STAMPA/ Inzaghi: “Le dimissioni? Sarebbero da codardo, vedo che la squadra mi segue”

Dal nostro inviato in sala stampa a San Siro 

Le parole di Pippo Inzaghi in sala stampa, al termine della sconfitta a San Siro: “Il Genoa ci è stato superiore, correvano il doppio di noi. Accettiamo il verdetto del campo, ci dispiace. Peccato perché dopo il derby si è spenta la luce, dobbiamo finire degnamente questo campionato“.

Sulle dimissioni:Sarebbero da codardo, ci metto sempre la faccia. Vedo che la squadra mi segue, in questo momento non basta neanche la volontà. Parlo sempre per me stesso, ognuno si prenda le proprie responsabilità. Mi dispiace perché non avrei voluto regalare una serata così. Bisogna pedalare. L’unica volta in cui non abbiamo lottato è stata a Udine, i giocatori hanno dato tutto quello che avevano e ora non è sufficiente. Adesso si può dire di tutto, bisogna essere molto lucidi: quando la squadra non c’è, si soffre dappertutto“.

Cavalli di battaglia:Ricordo che questa squadra ha battuto il Napoli, pareggiato con la Roma. Mi dispiace non aver avuto Montolivo, dovevamo fare meglio e basta. Penso che questa rosa valga più dei punti che ha ora. Penso che in allenamento abbiano sempre dato tutto, a volte la gara è lo specchio di ciò che prepari, ma non sempre. E spesso un discorso mentale“.

Proprio sull’aspetto mentale:Quando esce un qualcosa di non vero (la questione “pullman” in settimana, ndr) dispiace. Siamo stati tre giorni in ritiro tutti insieme a cercare di vincere questa partita, poi se si spegne qualcosa si fa fatica a trovare la chiave. Se mi darà la data la possibilità, ci riproveremo nei prossimi giorni“.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy