chiave tattica- Chiave tattica: l'errore di Inzaghi

CHIAVE TATTICA/ Inzaghi parte “bene”, ma poi sbaglia la mossa

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Al San Paolo di Napoli, il Milan di Inzaghi raccoglie un’altra sconfitta bruciante e schiacciante. Bruciante e schiacciante, appunto, ma forse un po’ meno umiliante rispetto a quelle raccolte contro Udinese e Genoa. Dopo la folle espulsione di Mattia De Sciglio, per lo meno per un tempo, i rossoneri giocano come avrebbero dovuto fare dal sei gennaio scorso. Proprio così.

PRIMO TEMPO DIGNITOSO – In inferiorità numerica, nella prima frazione di gioco, il Milan, sotto l’aspetto tattico, mette in scena una prova intelligente: i rossoneri rimangono corti e compatti, cercano di bloccare le fasce e il cuore del terreno di gioco, tanto che gli esterni badano in prevalenza alla fase di copertura e i centrali di centrocampo interdicono in maniera soddisfacente, e impediscono al Napoli di sfondare.

NEL SECONDO TEMPO, IL CROLLO – Nella ripresa, però, arriva il tracollo. Inzaghi non ha il coraggio di togliere uno tra Destro e Honda, che si impegnano ma che faticano per limiti strutturali, e inserisce, a sinistra, Bonera al posto di un Bocchetti discontinuo ma comunque (quasi) funzionale e utile alla causa. Proprio Bonera, nella posizione di terzino sinistro, permette al Napoli di sbloccarsi, passare in vantaggio e dilagare. Una causalità? Assolutamente, no.

LO SBAGLIO DI PIPPO – Inzaghi ha i cambi quasi obbligati. Ma se mettesse il numero venticinque rossonero nella posizione di terzino destro, lasciando Poli in mediana e sostituendo un punta, potrebbe forse essere scusato appieno.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy