Pazzini: “Quest’anno ci è mancata la continuità. Il mio futuro? Vorrei restare al Milan”

Ai microfoni del Corriere dello Sport ha parlato oggi Giampaolo Pazzini, il cui gol contro il Torino ha riaperto i discorsi sul suo futuro al Milan e su un rinnovo di contratto che prima sembrava assai improbabile. Al momento, però, niente di certo, come specificato dall’attaccante: “C’è ancora l’ultima di campionato a Bergamo, poi tireremo le somme. Mi piacerebbe restare al Milan ma dipende dalla società, ne dobbiamo ancora discutere. Mi sento bene fisicamente, il ginocchio è ok, ho voglia di tornare a sentirmi importante. Coppia con Cassano alla Samp? Chissà, siamo ancora giovani entrambi. In carriera mi manca giocare partite importanti, speravo di poterne vivere di migliori a livello internazionale. Inoltre sono passato nell’Inter post-triplete e nel Milan in fase di grandi cambiamenti, per questo non sono mai riuscito ad arrivare al top”.

Una breve disamina del Pazzo sulla stagione quasi conclusa: “Un’annata non buona per tutti, abbiamo commesso troppi errori. Le colpe? Ce le prendiamo tutti, dalla A alla Z in squadra. Il 4-3-3 di Inzaghi ha favorito molto gli esterni mentre noi prime punta abbiamo avuto varie difficoltà. La pecca di questa stagione è il non aver avuto la giusta continuità, soprattutto dopo le buone prove di inizio campionato”.

Infine, sul traguardo dei 100 gol in A raggiunto domenica scorsa: “Era un obiettivo a cui tenevo molto, non riuscivo ad entrare nel club dei centenari, finalmente ho agganciato questa cifra nel migliore dei modi, segnando a San Siro con la fascia di capitano al braccio. Ma ora non mi voglio fermare a questo record, ho ancora voglia di andare avanti“.

Sei qui: Home » In evidenza » Pazzini: “Quest’anno ci è mancata la continuità. Il mio futuro? Vorrei restare al Milan”