Van Ginkel si è preso il campo. E ora il Milan non vuole perderlo

Wulfert Cornelius van Ginkel, detto Marco: oggetto misterioso del mercato del Milan, fino al 16 Marzo quando l’olandese gioca 90′ minuti nella sconfitta al Franchi contro la Fiorentina. Da quel match Van Ginkel non esce più dai piani del suo allenatore, arrivando a giocare da titolare i prossimi 11 match. Neanche una sostituzione, sempre in campo: Marco è un continuo crescendo e partita dopo partita acquista fiducia e sicurezza. Poi il match con la Roma, il suo primo gol con la maglia del Milan bissato da una vittoria. Fino a ieri, quando il centrocampista si fa notare per intraprendenza e grinta: un rigore procurato, un assist ad El Shaarawy e tante buone giocate. 

LEGGI ANCHE:  Adana Demirspor-Bakayoko, notizia dell’ultim’ora: l’esito della trattativa

Van Ginkel ha pochissime possibilità di rimanere a Milano: l’olandese non accetterebbe un altro anno in prestito dopo essere stato quasi costretto dal suo club ad accettare il medesimo ad Agosto. Ma un progetto chiaro e con il protagonista in questione al centro, potrebbe farli cambiare idea. Marco sta esplodendo, il Milan se lo è goduto troppo poco.

Sei qui: Home » Copertina » Van Ginkel si è preso il campo. E ora il Milan non vuole perderlo