De Laurentiis attacca la Doyen: “I fondi in Italia sono proibiti”

Aurelio De Laurentiis contro tutti. Il presidente del Napoli, in conferenza stampa, ha attaccato i fondi di investimento nel calcio, in particolare la Doyen Sports, Advisor di mercato del Milan: “I fondi in Italia sono proibiti. Nel calcio ci sono troppe regole non uniformi. Manca un ministro dello sport e la legge Melandri ci ha fatto un guaio. E poi bisogna smettere di farci la guerra. Continuiamo a dire che il calcio è un’industria ma tutti se ne dimenticano. Nel ’96 Veltroni fece il decreto per cui i club sono societa’ per azioni, e una spa non puo’ che avere i bilanci a posto, sennò fallisce. Sul decreto si e’ innestato Platini con il fair play finanziario, che non fa altro che ribadire il concetto. Questo però cozza con il diritto sportivo. E non si capisce per quale motivo la mia Lega e la Federcalcio si ostinano a tenere là una legge che va riscritta”.

Sei qui: Home » Ipse dixit » De Laurentiis attacca la Doyen: “I fondi in Italia sono proibiti”