Fedele a SM: “Inzaghi aspettava una squadra per non rimanere senza panchina. Su Mihajlovic…”

Furio Fedele, giornalista del Corriere dello Sport, ha parlato di Sinisa Mihajlovic, nuovo tecnico rossoneri, ai nostri microfoni nel corso del programma “SpazioMilan”, in onda ogni martedì dalle 12 alle 13.40 su Top Calcio 24“Oggi, come previsto, è il primo giorno di Sinisa Mihajlovic sulla panchina rossonera. Inzaghi? L’ex tecnico del Milan era in attesa di una chiamata per non restare a piedi neanche per un giorno. C’era l’ipotesi dell’Atalanta, se non fosse stato confermato Reja. Poi il Sassuolo, se Di Francesco fosse andato alla Fiorentina. C’è stato un’offerta del Cesena, ma Inzaghi preferiva il Catania che alla fine ha scelto un altro allenatore. De Jong? E’ più che in parola con il Manchester United. Il Milan offriva un biennale da tre milioni, mentre Van Gaal ha pronto un triennale a cifre nettamente superiori e quindi De Jong a fine mese lascerà il Milan. Mercato? Mihajlovic avrà a disposizione sia Jackson Martinez che Ibrahimovic. Il tecnico però dovrà far conto dei numerosi attaccanti che avrà in rosa: Destro non è stato riscattato, tornerò Matri. Menez ed El Shaarawy, che hanno bisogno di essere titolari, sono gli esuberi che il Milan dovrà saper vendere. Rapporto di Mihajlovic con lo spogliatoio? Il Milan deve tornare a vincere e come minimo nei primi tre posti. Ciò che accadrà dopo non mi interessa, il serbo è un duro che dovrà saper gestire al massimo il gruppo che gli sarà messo a disposizione. La situazione dell’anno scorso era diventata paradossale e Mihajlovic dovrà essere l’uomo giusto per far tornare grande il Milan”.

Sei qui: Home » Ipse dixit » Fedele a SM: “Inzaghi aspettava una squadra per non rimanere senza panchina. Su Mihajlovic…”