Matri: "Vorrei restare al Milan e portarlo in Champions con i miei gol. Conquisterò Mihajlovic"

Matri: “Vorrei restare al Milan e portarlo in Champions con i miei gol. Conquisterò Mihajlovic”


Oggi Alessandro Matri, attaccante del Milan, ha concesso un’intervista a La Gazzetta dello Sport. Queste le sue parole, nel pieno di un’estate calda e con il rossonero nel presente, almeno nelle sue speranze.

Sul momento: “Io vorrei restare e fare molto bene. Non voglio essere un problema, spero di essere utile: parlerò con il mister e con la società. Torno al Milan con grandissima voglia, ma con meno pressioni. Ho ritrovato le mie certezze“.

Sulla pessima esperienza al Milan nel 2013: “Mi ero creato troppe aspettative. Volevo fortemente tornare al Milan. Mi avevano cercato con insistenza, c’era Allegri, ero molto motivato. Purtroppo non ho iniziato bene, ho sbagliato la partita con il Bologna e un paio di gol. E più in generale non mi sono fatto trovare pronto in certe situazioni. Qual è l’errore più grave che ho commesso? Caricarmi di troppe responsabilità. Ci tenevo al Milan e ci tengo ancora moltissimo. Le critiche sono arrivate presto, lo striscione dei tifosi ‘Matri? No grazie’ non mi ha aiutato anche se non ero io l’obiettivo. Avrei dovuto viverla più serenamente. Errori nei miei confronti? In realtà non ci sono stati grossi errori. A Milano e Firenze ho trovato tecnici che mi hanno aspettato e fatto giocare, ma senza buone prestazioni è normale finire in panchina. Per aiutarmi a sbloccarmi il Milan mi ha mandato a Firenze, la Fiorentina mi ha accolto bene però anche lì non ho fatto faville. Forse qualche critica è stata eccessiva: la quotazione di 12 milioni mica era colpa mia. Poi è sempre il campo a parlare e quell’anno io ho fatto l’assist per ogni tipo di critica: bastava spingere a porta vuota“.

Tra Mihajlovic e mercato: “Lui conosce la mia professionalità. Gli do la massima disponibilità, voglio conquistarlo sul campo. Mihajlovic è un tipo schietto, che dice le cose in faccia: bene così. Io sono un finalizzatore, ho bisogno del lavoro dei compagni e dei loro assist. Poi in area tocca a me: se faccio come due anni fa e tiro sempre fuori è un problema. Ma non sarà così…. Arriverà un grande attaccante? Sinceramente sono contento e non c’è ipocrisia nelle mie parole. Più giocatori forti arrivano, meglio è per le ambizioni del club. Io osservo con serenità sapendo che per vincere servono i campioni“.

Le ambizioni: “Rimanere al Milan, trascinarlo in Champions, segnare e giocare bene. Quando il Milan tornerà competitivo? Alla Juve ho imparato che si può. Io arrivai a Torino nel gennaio 2010, chiudemmo il campionato al settimo posto, ma un anno dopo festeggiammo lo scudetto. Per riuscire nell’impresa ci deve essere grandissima disponibilità dei giocatori in ogni allenamento prima che in partita“.

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl