CALCIOMERCATO/ Milan, ecco i motivi della beffa Kondo-Martinez

CALCIOMERCATO/ Milan, ecco i motivi della beffa Kondo-Martinez


Geoffrey Kondogbia e il Milan erano stati davvero vicini. Anzi, vicinissimi. Secondo le indiscrezioni fornite da Gianlucadimarzio.com, il club rossonero aveva trovato l’accordo con il Monaco, sulla base di quaranta milioni di euro, pagabili in due rate, tanto che Adriano Galliani e Nelio Lucas avevano fissato per questa sera il ritorno a Montecarlo. Ritorno a Montecarlo che avrebbe dovuto precedere il rientro a Milano, in compagnia di Kondogbia.

Peccato che, verso le 15.00 di oggi pomeriggio, sia arrivata la doccia gelida: il padre del centrocampista afro-francese trova l’accordo con l’Inter, che sborserà al Monaco quaranta milioni di euro e che si appresta a concludere la trattativa con esito positivo. Ma non finisce qui. Ora, infatti, anche Jackson Martinez potrebbe sfumare sul serio.

Nonostante la società rossonera avesse strappato il sì del Porto (che aveva accettato trentacinque milioni pagabili in più anni) e dell’entourage del giocatore, nel corso delle ultime ore, l’Atletico Madrid si sarebbe mosso con decisione, avrebbe pareggiato l’offerta rossonera e avrebbe convinto la punta colombiana a cambiare idea e a trasferirsi alla corte di Diego Simeone.

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy