Pazzini: “Addio? Sono sereno, adesso devo parlare con Galliani. Bonaventura è il futuro del Milan”

Queste le parole esclusive appena rilasciate da Giampaolo Pazzini a Milan Channel.

Sul brillante finale di stagione: “I gol nel Milan hanno un altro valore e spessore, sono contento di aver finito bene il campionato insieme alla squadra: le vittorie con Torino e Atalanta, nonostante la stagione difficile, hanno comunque dato un po’ di entusiasmo in più. Ho segnato su rigore, però i rigori vanno fatti e non è sempre semplice perché hai tutto da perdere: preferirei fare gol normali, dal dischetto hai molto più stress addosso“.

Sul suo momento: “Quello dell’attaccante è un ruolo importante, ognuno ha le sue caratteristiche: io magari sono più un giocatore di raccordo, riesco a fare da riferimento per i compagni. Cerco sempre di farmi trovare pronto, di dare il massimo: prima per la squadra e poi per me, così è più facile“.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Milan, salta definitivamente anche Osorio? La situazione

Su Bonaventura: “Il calcio è strano, a volte ti regala delle giornate particolari come quella che ha vissuto a Bergamo. Lui è stato accolto benissimo da noi, non era facile ma ha fatto un’annata davvero incredibile. Negli anni futuri può essere una risorsa davvero importante per il Milan nel futuro perché ha grandi qualità e personalità: dote di pochi“.

Sul possibile addio: “Siamo tanti, fra scadenze di contratto e vari prestiti in giro, Galliani ce lo ha ribadito sabato sera: parlerò con ognuno di noi, quindi sono sereno. Durante l’anno c’è tanto tempo ‘perso’, adesso starò con la famiglia e recupererò energie fisiche e mentali per poi ripartire alla grande“.

Sei qui: Home » Copertina » Pazzini: “Addio? Sono sereno, adesso devo parlare con Galliani. Bonaventura è il futuro del Milan”