Almeno l’attacco funziona: Bacca e Luiz Adriano hanno vinto da soli, classe e cinismo per un mini-Milan

I problemi ci sono, restano e forse sono di più del previsto, ma un bel paio di motivi per sorridere Mihajlovic li ha, se li deve godere e portano il nome di Bacca e Luiz Adriano. Il feeling è buono e può solo crescere, la coppia è forte e piena di qualità: prendere il loro esordio a San Siro e i loro gol decisivi per credere.

Il nuovo allenatore lavora da tempo su questo tandem, cercando di amalgamare le caratteristiche dei sudamericani così da creare una simbiosi offensiva che funziona già in maniera importante. Ieri hanno dimostrato quanto sono grandi: in una gara senza manovra si sono messi al servizio della squadra con ogni movimento possibile, soprattutto diverse soluzioni personali. L’esperienza ha fatto la differenza: l’ex Siviglia ha fulminato difesa e portiere avversario per il vantaggio, l’ex Shakhtar è stato protagonista del guizzo decisivo, arrivato dal nulla grazie ad un imperioso colpo di testa nel cuore della ripresa. Ieri le punte rossonere hanno scosso la squadra dal torpore, ma di questo passo non si arriverà sul podio della Serie A…

In ogni caso Luiz Adriano e Bacca restano il valore aggiunto della necessaria vittoria con l’Empoli. Il primo ha vestito i panni del regista, evidenzia La Gazzetta dello Sport, arretrando e provando a dialogare con la squadra oltre che lanciare alla perfezione il compagno di reparto in occasione dell’1-0. Il secondo invece è meno generoso a ripiegare ma dà profondità e crea diversi spazi. Cinismo, classe e generosità: benedetti acquisti, il resto è noia.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy