Berlusconi: “Contenti della gara di ieri. Al Milan non si parte secondi o terzi. Abbiamo la parola di Ibra. Centrocampista? Siamo sulla buona strada, il nome lo sapete…”

11.10 – Emergono altre dichiarazioni a Sky Sport del presidente Berlusconi ieri dopo Milan-Fiorentina: “Il centrocampista? Siamo sulla buona strada per prenderlo, il nome lo sapete tutti… Tra quindici giorni vedrò Bee, l’operazione non è solo quella apparsa in queste ore; è un’operazione molto più ardita. L’articolo sull’Espresso? Non ho un euro all’estero a parte una sola casa. Facciano le indagini che vogliono, l’operazione è tutta di Bee e spero che con lui possa andare in porto. Fiorentina? Nel precampionato ha fatto benissimo, siamo consapevoli che affronteremo una squadra in forma. Il nuovo Milan è gagliardo perché Sinisa è gagliardo, è un leader, interpreta bene la nostra filosofia ovvero attaccare. Poi chi vince è un bel ragazzo, chi perde… è una testa di cavolo. Andrò a Milanello anche quest’anno, le cose vanno fatte bene; quando io sarò confortato da Mihajlovic, e sono convinto che lo scudetto si potrà fare, lo diremo e a quel punto non potremo mancarlo“.

10.00 – I microfoni di Sky Sport hanno intercettato a notte inoltrata il presidente Silvio Berlusconi all’uscita dal ristorante Camillo Benso di Milano, dove ieri ha cenato al termine di Milan-Perugia con Adriano Galliani e Sinisa Mihajlovic. Il presidente del Milan ha parlato degli obiettivi del club rossonero e delle ultime mosse di mercato: “Ci siamo dichiarati tutti contenti dell’andamento della gara, della prova positiva fornita dai nuovi che hanno dato degli spunti personali molto buoni e quindi speriamo che il Milan quest’anno, soprattutto anche per il nuovo allenatore, che credo sia l’acquisto più importante che ha fatto il Milan, possa fare un bel campionato e ritornare ai fasti del passato classificandosi per la Champions League. Verificheremo ad inizio campionato come le altre squadre si comportano, la Juventus ha fatto dei buoni acquisti, gli invidio Dybala che volevamo prendere noi, però ha perso anche tre protagonisti dell’anno passato. Posso dirlo segretamente, pensiamo anche ad un risultato molto positivo in campionato perchè al Milan non si parte secondi o terzi, noi puntiamo sempre al primo posto“.

Qualche battuta anche sul sogno Ibrahimovic: “Ibra è molto semplice: ha una permanenza difficile in Francia per una sua frase che tutti conoscono (“Francia paese di m…. Non merita il Psg, ndr) e suscita su tutti i campi dove gioca il Psg una reazione del pubblico quindi può essere che il Psg chiuda con lui. Ove questo accadesse, abbiamo la sua parola che lui sarebbe disposto a venire soltanto al Milan“.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy