Un gol e qualche segnale di ripresa: che il Trofeo TIM consegni al Milan sprazzi del vero Bertolacci?

Dopo alcune prestazioni a dir poco deludenti, in occasione del Trofeo TIM, Andrea Bertolacci ha messo in scena una prova di discreto livello. Schierato nella posizione di interno destro di centrocampo, il talento scuola Roma è riuscito ad andare in rete, a sfornare inserimenti vincenti, a presidiare abbastanza bene la zona di competenza, a recuperare qualche pallone importante e a impostare in maniera nel complesso soddisfacente. Certo, per conquistare la fiducia di Mihajlovic e dei tifosi, la strada è ancora lunga. Tuttavia, i miglioramenti evidenziati nel triangolare di scena mercoledì sera lasciano ben sperare. Perché il Milan possa disporre di un centrocampo solido, compatto, dinamico e affidabile, infatti, è necessario che Bertolacci si esprima con regolarità su buoni livelli. Trattasi di una conditio sine qua non. Riuscirà Andrea a resistere alle pressioni, a fare bene con continuità e a dimostrare di valere i venti milioni spesi per il suo acquisto? Al campo, l’ardua sentenza.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy