Diego Lopez: "Inter? Mi preoccupa il Milan. Sogno di tornare in Champions. Miha? Un leader politico..."

Diego Lopez: “Inter? Mi preoccupa il Milan. Sogno di tornare in Champions. Miha? Un leader politico…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Queste le parole di Diego Lopez, intervistato dal Corriere della Sera alla vigilia del derby.

Sul derby: “Queste partite sono il sogno di tutti i calciatori, anche se San Siro è più bello quando è colorato di rossonero! Ci sono migliaia di persone per cui il derby significa tantissimo e noi vogliamo difendere questo sentimento. Inter favorita? Non mi preoccupa. Mi preoccupa solo quello che faremo domani dopo le 20.45. Abbiamo lavorato tanto e bene, ma nelle prime partite non si è visto“.

La ricetta per svoltare e gli obiettivi: “Il problema è togliere la pressione. Per me è più facile, ho 33 anni, ho esperienza. Però dobbiamo solo fare quello che sappiamo. Il mio sogno è tornare in Champions e vincere lo scudetto con il Milan. L’anno scorso è stato pessimo, quest’anno nelle prime due gare non abbiamo fatto bene, ma abbiamo tantissima voglia di ripartire da domani sera. Io sono qua per dare il mio contributo e far tornare il Milan grande. Io spesso migliore in campo? È meglio non esserlo più se questo significa che la squadra è in difficoltà. Ora non resta che dimostrare che siamo un altro gruppo“.

Nuova filosofia di gioco: “Lavoriamo in modo diverso, se i primi difensori sono gli attaccanti anche noi dietro ci sentiamo più sicuri. Secondo me fin qui non abbiamo fatto male. A Firenze abbiamo preso due gol su palla inattiva ed eravamo in dieci. Con l’Empoli abbiamo sofferto solo su una giocata. Dobbiamo migliorare nella personalità, nel possesso palla, togliere la paura e creare più occasioni. Dobbiamo giocare più in avanti, come in estate. Sappiamo cosa ci è mancato, anche perché il mister è una persona molto intelligente“.

Su Mihajlovic: “Dice quello che pensa. L’abbiamo vissuta come una cosa normale, fatta per migliorare. E’ un bravo allenatore, ha carisma, anche se è giovane ha l’atteggiamento da leader quasi politico, come i grandi tecnici che ho avuto in passato: da Mourinho ad Ancelotti. Ha uno stile efficace anche se schietto, nello spogliatoio è giusto dire ciò che si pensa chiaramente“.

Sul giovanissimo Gianluigi Donnarumma: “Ha un talento incredibile, è giovanissimo, ma sembra abbia dieci anni di più. Può fare la storia del Milan“.

Sulla stagione di Serie A: “Sarà una stagione con molte più incognite rispetto all’anno scorso. La Juventus è forte ma ha cambiato molte cose, c’è da temere l’Inter a prescindere dal derby, ha fatto ottimi acquisti. Napoli e Roma già si conoscono come realtà. Mi piace molto anche la Fiorentina. Ci sarà da lottare per entrare in zona Champions e cominceremo giocando un gran derby“.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy