Mentalità e convinzione non le puoi acquistare. Acquisire si!

Fabrizio Villa collabora con SpazioMilan.it da settembre 2011, dopo esser stato realizzatore nel 2010 per Sky Sport. E’ opinionista a “Milan Time”, un’ora di notizie rossonere nel palinsesto pomeridiano di Radio Milan Inter (96.1 FM e canale 288 del DTT).

Va in archivio anche il 216esimo derby della Madonnina. Dopo aver sbollito la sana incazzatura sportiva, è bene guardare avanti. Siamo a settembre, sebbene inoltrato, resta un mese interlocutorio, non per questo meno importante ai fini di una stagione.

Il Diavolo è stato finalmente discreto, si è lasciato guardare per un’ora; aggressivo, alto, corto, ma poco cattivo sotto porta. Molto poco. Non tiriamo mai e in settimana questo tema è stato giustamente dibattuto. Il Milan non può esser la peggior squadra di A per tiri tentati, tanto meno se guardiamo chi gioca davanti. Tuttavia a memoria per quanto rare, le occasioni create con Fiorentina, Empoli e sopratutto Inter, sono state ghiottissime. E questo lascia ben sperare.

Le percentuali realizzative miglioreranno. Bacca e Luiz Adriano si trovano già a meraviglia, pare giochino insieme da anni. Hanno un’intesa istintiva mostruosa che va cavalcata. Trovar il partner che giochi alle loro spalle farà tutta la differenza del mondo. Honda ha dimostrato di non aver ritmo e visione. Le alternative plausibili sono Bonaventura e perché no, Bertolacci. Da trequartisti atipici hanno fatto la fortuna di Atalanta e Genoa. Balo in quella zona di campo è un azzardo. Non ha la maturità tattica e rimane un giocatore acerbo. Se si scrollasse di dosso la supponenza di poter decidere le partite con un destro da fermo e liberasse il guerriero Ashanti (citazione di Federico Buffa) che c’è dentro di lui, parleremmo di tutt’altro calciatore e probabilmente tutt’altra stagione.

Il lavoro per Miha è ancora lungo e non lo scopriamo oggi. Forse più nella testa dei giocatori che nelle gambe, malgrado qualcuno fosse in riserva già al 70′. Ciò che preoccupa è che dopo il gol di Guarin è sembrato prevalesse l’ansia anziché la determinazione. La convinzione di ribaltare le partite è una forza che ci manca da tempo. Il coraggio l’abbiamo intravisto. E’ già qualcosa.

Twitter: @fabryvilla84

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy