Galliani: "Stasera conta solo aver vinto. Balotelli è un uomo nuovo coi piedi di sempre. Dopo il 2-3..." Le sue parole a Sky, Premium e Milan Channel

Galliani: “Stasera conta solo aver vinto. Balotelli è un uomo nuovo coi piedi di sempre. Dopo il 2-3…” Le sue parole a Sky, Premium e Milan Channel

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Al termine del match vinto contro l’Udinese, l’ad del Milan, Adriano Galliani, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport: “Il sorriso è per la vittoria perchè leggo continuamente sui media che oggi contano solo i punti, non si discute più di prestazioni ed altre cose. Stasera abbiamo fatti tre punti e non aggiungiamo molto. Mai come quest’anno nessuno discute su altri ragionamenti, oggi conta solo che abbiamo fatto tre punti. A fine gara ho parlato col presidente, Balotelli ha fatto un gol meraviglioso su punizione, dopo quello di Bonaventura col Palermo. Si sta comportando molto bene e si vede. Oggi ha fatto ammonire quattro giocatori dell’Udinese, non ha mai reagito, ha preso un’ammonizione un pò troppo severa, è un uomo diverso con i piedi di sempre, quelli del grande giocatore. Centrocampo? Oggi ha giocato De Jong ed ha fatto abbastanza bene anche in un ruolo non suo, ma se la mezzala la faceva Gattuso, la può fare anche De Jong. Credo che quest’anno il centrocampo riusciamo a metterlo in piedi bene. Dopo il gol del 2-3 ho pensato ad Istanbul, anzi l’ho detto a tutti quelli che nell’intervallo venivano a complimentarsi con me. Gli ultimi dieci minuti ho chiuso gli occhi, diciamo che oggi Mihajlovic ha avuto più suerte di Carletto Ancelotti a Istanbul“.

MEDIASET PREMIUM

Abbiamo fatto 3 punti, va benissimo così. Tutti i media fanno l’elogio dei 3 punti, quindi va bene così anche per noi. Balotelli? Aldilà della gara importante, mi piace come non reagisca alle provocazioni. Ad ogni partita gli avversari pensano sia lo stesso di prima, lui invece ora è bravo a reagire. E’ un Mario diverso nel suo atteggiamento generale, in campo è sempre stato grande e se continua così farà bene. Non lo scopriamo noi. Non credo che serve catechizzare le persone, il cambiamento è avvenuto dentro di lui. Sono cambiati gli occhi e l’atteggiamento corporale. Se si guarda, si capisce che è un uomo diverso. Conte è bravissimo, l’ho corteggiato tanto qualche mese fa, lascio a lui la scelta di portare Balo in Nazionale o meno. Grazie a Sinisa per i complimenti su l’affare Balotelli. Tra primo tempo e secondo tempo ho visto due squadre diverse, all’intervallo dicevo alla gente di ricordarsi Instanbul e di stare calmi. Raramente ho visto due partite così diverse tra primo e secondo tempo. Nella ripresa è saltato tutto, lasciamo la valutazione tecnica a Mihajlovic ma non sembrava la stessa squadra. Non c’è alcun dettame presidenziale sul tridente, Bonaventura fa bene la mezz’ala sinistra e può fare anche il trequartista. Anche Bertolacci può fare il trequartista, ricordo che a noi manca molto Menez, nessuno lo ricorda, ma quando tornerà porrà la sua candidatura forte in quel ruolo. Ho sentito il presidente, anche lui ha visto due partite diverse. Io per consolarlo gli ho detto che la sofferenza passa, i 3 punti resta. Senza l’ok fondamentale da Berlusconi, Mario non sarebbe arrivato. Berlusconi ha detto subito sì, così come Mihajlovic che ha incontrato Balo in un parcheggio di un autogrill a Firenze e ha garantito lui per il giocatore”.

MILAN CHANNEL

Balotelli ha fatto una grande partita, è stato bravo ancora una volta. Sappiamo bene chi è, non ha reagito, ha fatto prendere 3-4 ammonizione, ha fatto una grande punizione. Il mio stato d’animo è meraviglioso, non commento la partita, è da inizio anno che sento che l’importante è fare punti, oggi ne abbiamo guadagnati tre. Va benissimo così”.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy