Da snobbato a imprescindibile: Kucka si è preso il centrocampo

Arrivato tra lo scetticismo e la frustrazione dei tifosi per l’ennesima operazione di mercato con il Genoa, Juraj Kucka non si è fatto condizionare dall’ambiente e ha conquistato subito la fiducia di Mihajlovic, tanto da diventare un punto fermo del centrocampo. Fuori per infortunio contro l’Udinese, la sua assenza si è sentita soprattutto al Marassi quando è entrato solo nel finale, rischiando anche di pareggiare la partita.

Per caratteristiche lo slovacco è unico in questa rosa, riesce a fare le due fasi con qualità, ha fisico e potenza e si trova a proprio agio nel ruolo di mezz’ala. Il manifesto della sua duttilità è racchiuso nel terzo gol del Milan contro il Palermo: Kucka recupera palla a centrocampo, avanza di una ventina di metri e dalla trequarti fa partire il cross decisivo per Bacca. Per questi motivi Mihajlovic ne aveva esaltato l’arrivo, costato solo 3 milioni, e ora che fisicamente sta bene siamo quasi sicuri che contro il Napoli partirà titolare. L’ex Genoa ha già fatto vedere giocate importanti ed è il giocatore che per quello che dà in campo serve a compensare, completare e migliorare un centrocampo che è pieno di dubbi, ballottaggi e problemi.

Almeno in questo momento, in questo inizio di campionato si è scoperto un giocatore quasi imprescindibile, un recupero incoraggiante per la prossima delicatissima sfida contro i partenopei. Una sorpresa molto gradita, dopo un’estate passata a parlare di un regista il vero colpo potrebbe essere stato Kucka, professionista umile e inesauribile.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy