Quando i numeri danno torto a Sinisa…

Non è stato un buon inizio, quello di Sinisa Mihajlovic, sulla panchina del Milan. Nelle prime sei partite di campionato, il tecnico serbo ha infatti ottenuto tre vittorie e tre sconfitte, per un totale di nove punti. Uno score, quest’ultimo, che risulta inferiore a quello totalizzato lo scorso anno da Filippo Inzaghi che, nelle prime sei uscite stagionali, era riuscito a raccogliere undici punti, vincendo contro Lazio, Parma e Chievo, perdendo contro la Juventus e pareggiando contro Empoli e Cesena.

Ma non finisce qui. Il Milan di Pippo, rispetto a quello del sergente Sinisa, relativamente in merito alle prime sei partite di Serie A disputate, vanta anche un maggior numero di reti realizzate e lo stesso numero di reti subite. Bisogna inoltre aggiungere che i rossoneri di Inzaghi fossero riusciti, in occasione della gara contro il Chievo, valida per la sesta giornata, a non subire gol e che quattro tra i nove gol subiti dai ragazzi di Pippo fossero stati incassati nel corso della vittoria contro il Parma, risultando quindi ininfluenti ai fini del risultato finale dell’incontro.

Infine, è doveroso sottolineare come il Milan, nel corso delle prime gare dello scorso campionato, presentasse una precisa identità (persa a partire dalla sconfitta interna contro il Sassuolo, datata sei gennaio 2015). Il Diavolo finora allenato da Sinisa, invece, non ha ancora trovato la giusta quadratura e continua a evidenziare problemi di equilibrio.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy