MILAN-PALERMO/ Bacca arma letale, Honda pesce fuor d’acqua

DIEGO LOPEZ 5 – Quasi mai impegnato, a seguito di un’uscita scriteriata, ha sulla propria coscienza il gol del momentaneo uno a uno del Palermo.

IGNAZIO ABATE s.v. – Esce dopo soli diciotto minuti per problemi alla coscia destra. Ingiudicabile.

Dal 18′, DAVIDE CALABRIA 6.5 – Si propone in avanti con precisione e puntualità, tanto da sovrapporsi con regolarità e da firmare l’assist per il gol di Bacca, ma, quando chiamato a difendere, fatica e concede spazi a raffica.

CRISTIAN ZAPATA 6 – Aggressivo e determinato, garantisce muscoli e centimetri, domina nel gioco aereo e compie interventi importanti.

ALESSIO ROMAGNOLI 6 – Pur non facendo mirabilie, svolge il proprio compito con dignità, commette una sola sbavatura e mette in mostra un buon senso dell’anticipo.

MATTIA DE SCIGLIO 5 – In fase offensiva, si esprime a corrente alternata, mentre, in fase di copertura, va in netta difficoltà, non difende ed è tra i colpevoli in occasione delle due reti dei rosanero.

JURAJ KUCKA 6.5 – Lotta con furore, recupera un buon numero di palloni, vince contrasti importanti, presidia bene la zona di competenza, interdice con regolarità, assicura sostanza e protegge a dovere la retroguardia.

RICCARDO MONTOLIVO 6 – Mette in circolo senso del gioco e della posizione, concede pochi varchi, porta ordine e stabilità e, pur non brillando e calando sul lungo andare, copre con intelligenza e resta a galla.

GIACOMO BONAVENTURA 6.5 – Schierato in una posizione non sua, malgrado non riesca mai a interdire e a contrastare, nel primo tempo, trova un gol importante e garantisce dinamismo. Nella ripresa, fino a quando non viene posizionato sulla trequarti, posizione in cui torna sui suoi standard, concede spazi e non riesce a entrare nel vivo del gioco.

KEISUKE HONDA 5 – Sbaglia molti palloni, si fa sovrastare dagli avversari, dimostra problemi sotto l’aspetto della fisicità e del dinamismo e, nonostante ripieghi spesso, non si rende utile. Pesce fuor d’acqua.

Dal 79′, ANDREA POLI s.v. – Entra in campo a tredici minuti dalla fine e si impegna nello scontro in mediana.

LUIZ ADRIANO 5.5 – Si muove molto, ma viene arginato senza troppi problemi, impensierendo la retroguardia rosanero in una sola occasione. Insomma, non prende il bandolo della matassa e non incide.

Dal 70′, MARIO BALOTELLI 5.5 – Gioca con sufficienza, eccezion fatta per l’ultima azione, non si impegna nel lavoro sporco e nel gioco di sponda, non fa salire la squadra, non tiene palla e non crea occasioni degne di nota.

CARLOS BACCA 8 – Grazie a una doppietta importante e decisiva, caratterizzata da un gran gol e da un colpo di testa di fondamentale importanza, dimostra di nuovo le sue doti realizzative e regala al Milan tre punti d’oro.

ALL. SINISA MIHAJLOVIC 6 – Il suo Milan è sbilanciato e fatica in fase difensiva e di interdizione. Rilanciare Honda al posto di De Jong, non capendo di dovere gettare nella mischia un incontrista fisso in più, è un errore che potrebbe costare caro. Questa sera, gli va bene. Nelle prossime gare, si vedrà…

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy