Squadra che vince non si cambia: Miha conferma quasi tutti. E Balotelli scalpita

Squadra che vince non si cambia, diceva Vujadin Boskov. Lo sa anche Josè Mourinho, antagonista del turnover. Lo stesso concetto che sembra aver sposato Sinisa Mihajlovic. Nella conferenza stampa di poco fa il serbo ha escluso il turnover. La difesa sarà praticamente confermata con Diego Lopez, Calabria che comunque aveva preso il posto di Abate, Romagnoli, Zapata e De Sciglio. A centrocampo mancherà Kucka, ma solo per la botta rimediata nell’anticipo di sabato. Con Montolivo quindi ci sarà spazio per Poli, più difficile al momento la presenza di De Jong, e poi Bonaventura. Buone possibilità anche per la conferma di Honda, il giapponese non ha impressionato, risultando il peggior in campo dei suoi, ma Mihajlovic lo stima per il grande apporto difensivo che il samurai riesce a dare.

LEGGI ANCHE:  Zaniolo, il Milan non molla la presa: mossa a sorpresa dei rossoneri

Capitolo attacco: Bacca al momento sembra insostituibile. Per questo Luiz Adriano dovrebbe rifiatare, lasciando spazio così a Mario Balotelli. L’attaccante della Nazionale avrà finalmente una chance da titolare. E’ tempo già di conferme: ottenere la seconda vittoria consecutiva per avvicinare la vetta come must di un martedì fondamentale per le ambizioni rossonere.

Sei qui: Home » Copertina » Squadra che vince non si cambia: Miha conferma quasi tutti. E Balotelli scalpita