Bertolacci: “Serve continuità per far ricredere tutti. Mai pentito di aver lasciato la Roma”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Lunga intervista del Corriere dello Sport ad Andrea Bertolacci. “Manca la continuità di risultati – ha evidenziato il centrocampista rossonero -. C’è bisogno di fiducia, con i risultati potremo far ricredere tutti. In trasferta dobbiamo assolutamente cambiare marcia. Il momento più brutto? La sconfitta per 4-0 contro il Napoli: adesso dobbiamo pensare partita per partita”.

Quindi sulla “colonia italiana” nel Milan e, in generale, in Serie A: “Bisogna puntare molto di più sugli italiani e sui giovani. C’è anche una spinta mediatica: l’italiano viene criticato di più, lo straniero viene trattato in maniera diversa. All’estero la mentalità è diversa, in Italia c’è paura a puntare sui giovani. Nazionale? La conquista della maglia azzurra passa dal mio rendimento col Milan”.

Poi sulle romane: “Sono due squadre sicuramente molto forti. La Roma è ormai da 2-3 anni che ha un progetto mirato con allenatore e giocatori ben precisi. Anche la Lazio sta agendo allo stesso modo e crea un bel gioco. Sta sfruttando molto bene il fattore campo, sicuramente avvantaggiata dalla grossa spinta del suo pubblico. Contro la Lazio come un derby? No, ora il mio derby è contro l’Inter. Non sono assolutamente pentito di aver lasciato la Roma, ora gioco in uno dei club più blasonati al mondo che vuole tornare assoluto protagonista”.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook