CHIAVE TATTICA/ L'impostazione della mediana migliora, ma...

CHIAVE TATTICA/ L’impostazione della mediana migliora, ma…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Ancora un passo falso per il Milan che, all’Olimpico di Torino, non riesce ad andare oltre l’uno a uno. In campo con un 4-3-3 in grado di scomporsi in un 4-4-1-1, sotto l’aspetto tattico, i rossoneri partono bene, tanto da evidenziare miglioramenti in fase di interdizione e da fare in modo che i granata (ieri sera autori di una prova tutt’altro che eccezionale) fatichino a sfondare. Merito di Bonaventura, che alterna al meglio le due fasi, si muove con intelligenza tra le linee e conduce bene le azioni di rimessa, e di Kucka e Montolivo, che interdicono in maniera nel complesso accettabile e si aggiudicano un discreto numero di contrasti.

Purtroppo, però, Mihajlovic si intestardisce nel tenere in panchina Nigel De Jong, incontrista efficace e carismatico, per fare posto a un Bertolacci che, pur firmando un assist vincente, disputa una prova non convincente e dimostra di non essere in grado di assicurare stabilità a lungo termine. Ma non finisce qui. Il tecnico serbo ha il demerito di presentare dal primo minuto l’inconcludente Alessio Cerci, che sulla fascia risulta a dir poco evanescente, e il fragile Luiz Adriano, che soffre la fisicità avversaria e che non sa tenere palla, garantire profondità e fare salire la squadra che, in questo modo, fatica a rendersi pericolosa in fase offensiva.

Tra l’altro, Sinisa non riesce nemmeno a leggere con intelligenza lo sviluppo dell’incontro, tanto da effettuare cambi tardivi, da non irrobustire il centrocampo, dopo il gol del momentaneo vantaggio, e da non fare nulla per evitare che il Torino pareggi. Insomma, malgrado l’interdizione di partenza migliori, l’assetto tattico rossonero non è ancora all’altezza della situazione. Certo, rispetto alle prime sette uscite, c’è stato qualche miglioramento. La strada verso una ripresa, tuttavia, è ancora lunga e impervia.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy