Chievo: intensità, inserimenti e Paloschi, ma la difesa...

Chievo: intensità, inserimenti e Paloschi, ma la difesa…


Ancora una gara interna per il Milan che, mercoledì sera, affronterà il Chievo di Maran nell’incontro valido per la decima giornata di campionato. I gialloblù sono una squadra ostica e organizzata che, malgrado sia reduce da due sconfitte consecutive e non centri i tre punti dal 23 settembre, sta disputando prove di ottimo livello, è in grado di metterci in difficoltà e di disputare una partita caratterizzata da grinta, fisicità, tatticismi difensivi ben applicati, intensità, inserimenti e azioni di rimessa.

Punti di forza: il rombo di centrocampo; le ripartenze.
In mediana, i clivensi dispongono di corridori aggressivi ed esperti, bravi a dosare le energie e ad assicurare interdizione, filtro, protezione alla difesa, contrasti, dinamismo e incursioni tra le linee. Mentre il regista è capace di garantire sostanza ed efficacia in entrambe le fasi, gli interni di centrocampo, oltre a fare densità con regolarità e a recuperare un buon numero di palloni, sanno effettuare rapide inserimenti nelle aree avversarie e avviare azioni di rimessa. Azioni di rimessa che potrebbero poi essere sfruttate al meglio dal trequartista, Valter Birsa, dotato di senso del gioco, tecnica e personalità, e dalle due punte, che dovrebbero essere Alberto Paloschi e Riccardo Meggiorini, che si completano a vicenda e che dispongono delle caratteristiche giuste per impensierire la difesa rossonera.

Punti deboli: la retroguardia.
Il tallone d’Achille di un Chievo coriaceo e compatto è di certo il pacchetto arretrato. La retroguardia veneta, qualora non fosse ben protetta dal centrocampo, potrebbe andare in affanno a più riprese e commettere sbavature che possano compromettere l’esito dell’incontro. La coppia centrale, che dovrebbe essere composta da Cesar e Gamberini, dispone di esperienza e senso della posizione, ma a volte pecca in mobilità e rapidità nello stretto e non sempre è puntuale nelle marcature. Ecco allora che, se Bacca fosse in serata, la il tandem centrale arretrato gialloblù potrebbe sbandare con regolarità. Discorso simile va fatto per i difensori laterali, che dovrebbero essere Cacciatore e Gobbi, che non sempre sono puntuali in fase di non possesso, tanto da poter essere superabili senza troppi problemi, e che, in fase di spinta, non dovrebbero risultare pericolosi.

Giocatore chiave: Alberto Paloschi.
Prima punta rapace, dotata di senso del gol e di intelligenza nei movimenti, Alberto Paloschi potrebbe essere l’uomo in più a disposizione di Maran. Abile nel trovare la via della rete, rapido e forte di testa, nonché in possesso di opportunismo e senso del gol, qualora la coppia centrale del Milan incappasse in distrazioni e non scendesse in campo con la giusta concentrazione, il bomber clivense potrebbe imprimere la propria griffe sull’incontro.

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl