Sì, a gennaio puà arrivare Zuniga. Ranocchia costoso, Boa vicino

Sì, a gennaio puà arrivare Zuniga. Ranocchia costoso, Boa vicino

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

È distante nel tempo ma non nei pensieri, reso molto attuale da Tuttosport che oggi propone nomi e trattative sorprendenti. Il mercato di gennaio potrebbe cambiare volto al Milan, o comunque rinforzarlo in maniera importante, vista la rosa incompleta e senza valide alternative. La società di via Aldo Rossi sta ragionando seriamente sul dà farsi, a quanto pare soprattutto in difesa, con Adriano Galliani nuovamente all’opera e sotto osservazione dopo la bollente estate.

Il primo profilo evidenziato è una vera novità: Zuniga. Il terzino del Napoli sta vivendo da separato in casa e ai rossoneri interessa non poco, al punto che ci sarebbero già stati dei contatti insieme al club azzurro. Nonostante l’alto ingaggio del giocatore, da 3.2 milioni di euro, servirebbero cifre low-cost per chiudere l’affare perché i partenopei è un esubero. Il colombiano sarebbe agevolato nel passaggio al Diavolo dalla presenza in squadra di due connazionali come Bacca e Zapata. Il 29enne è in grado di agire sia da esterno arretrato, destro e sinistro,che in fascia a centrocampo: ruoli adatti ai moduli di Mihajlovic, a maggior ragione adesso quando il 4-4-2 è ormai alle porte.

Sono noti da tempo, poi, gli interessi per Ranocchia e Boateng. Il difensore dell’Inter resta un pallino dello stesso AD milanista, il quale vorrebbe acquistarlo dall’Inter in prestito per 18 mesi, ma i nerazzurri hanno iniziato a “sparare” una richiesta imponente da 10-12 milioni per liberarsene. E attenzione alla concorrenza inglese. L’ex Schalke 04, invece, scalpita per un contratto da firmare in inverno dopo aver ricevuto il permesso di allenarsi a Milanello e debuttato (non male) nell’amichevole di Monza.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy