Un’altra società pensa ad Inzaghi. Per Seedorf possibile incarico da CT

Il pessimo avvio di campionato del Bologna potrebbe costare la panchina a Delio Rossi. I tre punti in classifica non possono certo far dormire sonni tranquilli agli emiliani che, così, sono chiamati a risollevarsi a partire dalla prossima giornata. Dopo la sconfitta nell’ultimo turno contro il Palermo Rossi è stato confermato ma la sensazione è che sia una fiducia a tempo: il prossimo passo falso porterà, senza dubbio, all’esonero. Anche i tifosi chiedono a gran voce l’allontanamento di Delio Rossi ma la società non è ancora riuscita a trovare un sostituto adeguato. Sia Prandelli e Donadoni, in tal senso, hanno cordialmente declinato l’offerta lasciando il presidente, Joey Saputo, alla ricerca del profilo giusto.

Stando a quanto riporta, quest’oggi, il Coorriere della Sera, nella lista dei papabili ci sarebbero Guidolini, Corini e Inzaghi. L’ex allenatore rossonero ha ancora in essere il contratto con la società meneghina fino al 2016 ma gradirebbe volentieri una panchina per rilanciare la propria carriera. Anche il Milan, dal canto suo, gradirebbe alleggerire il monte ingaggi dello stipendio di Super Pippo. Difficile, però, che il Bologna affidi ad un tecnico così giovane una situazione che, dopo otto giornate, sembra già essere disperata. Intanto il Milan tiene d’occhio anche la situazione che riguarda la scelta del nuovo commissario tecnico dell’Olanda: in lizza, in questo caso, Seedorf. Il risparmio del suo lauto ingaggio sarebbe una manna dal cielo per le casse rossonere.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy