Il Milan segna, Bacca colpisce ancora e l’attacco si gonfia

bacca 3 milan-verona (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Otto gol in campionato, uno in coppa Italia. Carlos Bacca arriva alla sosta natalizia con questo score dopo aver siglato tre reti consecutive nelle ultime tre partite, tra le due competizioni. Domenica scorsa contro il Verona era arrivato il gol che lo aveva sbloccato dopo un mese e mezzo di digiuno, poi quello allo scadere in Coppa contro la Sampdoria che aveva messo al sicuro risultato e qualificazione e, infine, ieri il tap-in facile facile a Frosinone sulla conclusione di Boanventura. Semplice, ma tremendamente efficace come il suo rendimento che dall’inizio della stagione è stato quasi sempre costante, anche se con legittime pause per un calciatore appena arrivato nel nostro campionato.

Eppure sul conto del colombiano erano già piovuti dubbi e critiche. Qualcuno aveva già messo in dubbio le sue qualità, sottolineando come forse erano stati troppi i trenta milioni spesi dal Milan per strapparlo alla concorrenza. Bacca ha risposto alla sua maniera, con i gol e confermando le sue doti di cecchino implacabile sotto porta e di rapace dell’area di rigore. Ci sono state le gare in cui l’ex bomber del Siviglia ha fatto fatica, ma abituarsi al nostro calcio non è facile per nessuno, soprattutto se hai bisogno come il pane dell’assistenza dei compagni e la squadra non sempre ti aiuta. Nonostante questo, però, i numeri di questo inizio di stagione sono importanti e danno ragione a chi ha creduto a questo tipo di centravanti.

L’attacco del Milan, quindi, anche grazie al supporto di Bacca, inizia a rispondere presente. I quattro gol fatti ieri al Frosinone, dopo quelli di qualche settimana fa alla Sampdoria, sono la prova che quando il Diavolo produce, segna e segna anche tanto. La squadra, in realtà, continua anche a sprecare troppo e Mihajlovic ieri sera lo ha sottolineato un’altra volta, ma i conti iniziano a tornare. Ora, il Milan è al quinto posto in Serie A in quanto a produzione offensiva e, con le sue 24 reti precede anche la capolista Inter di un gol in questa speciale classifica. C’è da migliorare ancora, ma il rendimento costante e sempre importante di Bonaventura (secondo marcatore della squadra) e l’ottima media gol di Bacca, fanno ben sperare per il futuro.