Beretta segna la rete del pareggio contro il Trapani

DIAVOLI FUORI SEDE (SpazioMilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Nell’ultima gara di campionato prima della sosta natalizia, il Milan di Sinisa Mihajlovic aveva un solo imperativo: vincere. La strada però si fa subito in discesa con il Frosinone che al 18° segna il gol del vantaggio con Ciofani. I rossoneri, incapaci di reagire, tornano negli spogliatoi con la coda tra le gambe certi della strigliata dell’allenatore. Dopo l’intervallo torna in campo un altro Milan: in quindici minuti trova prima il pareggio con Abate e poi il raddoppio con Bacca. Alex sembra mettere al sicuro il risultato al 76°, ma Dionisi mette i brividi ai rossoneri con un colpo di testa perfetto a superare Donnarumma all’84°. Nei minuti di recupero, ci pensa Bonaventura a mettere in cassaforte il punteggio e i tre punti: 2-4 il risultato finale. Se a Milano finalmente si sorride, come si saranno comportati i diavoli fuori sede?

Matri, Alessandro (Lazio) – La Lazio di Matri ha vinto in trasferta per 2-1 contro l’Inter. Passano in vantaggio gli ospiti con Candreva al quinto minuto di gioco, ma Icardi pareggia al 61° per i padroni di casa. Candreva all’87° ribatte in rete il rigore appena parato da Handanovic e regala la vittoria ai biancocelesti. L’ex attaccante del Milan è stato sostituito da Djordjevic al 74°, buona la sua prestazione.

Gabriel (Napoli) e Paletta, Gabriel (Atalanta) – Nel “derby rossonero” tra il Napoli di Gabriel e l’Atalanta di Paletta sono i partenopei a spuntarla per 3-1. Allo stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo passano in vantaggio gli ospiti con Hamsik su rigore al 52°, pareggiano i padroni di casa con Papu Gomez solo due minuti più tardi. La doppietta di Higuain con le reti al 62° e all’85° chiude definitivamente il match. Il passivo poteva essere superiore per i nerazzurri, se Hamsik non avesse sbagliato dal dischetto allo scadere. Il penalty è stato propiziato dal fallo da ultimo uomo proprio di Paletta che ha portato poi all’espulsione dell’ex centrale del Milan. Gabriel è invece rimasto in panchina per tutta la gara.

Mastour, Hachim (Malaga) – Il Malaga di Mastour ha vinto in casa per 1-0 contro l’Atletico Madrid, decide la partita la rete di Charles all’86°. L’ex fantasista del Milan non era tra i convocati di Javi Gracia.

Verdi, Simone (Eibar) – L’Eibar di Verdi ha perso in trasferta per 2-0 contro il Deportivo La Coruna, decidono le reti di Lucas su rigore al 41° e di Arribas al 73°. L’ex fantasista rossonero è subentrato a Keko al 76°, buono il suo spezzone di gara.

Mastalli, Alessandro (Lugano) – La Super League svizzera è sospesa fino al 6 febbraio 2016 e il Lugano tornerà in campo in casa contro il Vaduz.

In Serie B:

Comi, Gianmario e Vergara, Jherson (Livorno) – Il Livorno della coppia Comi-Vergara ha perso in trasferta per 4-1 contro il Perugia. Passano in vantaggio gli ospiti con Moscati al 33°, pareggiano i padroni di casa con Drolè al 56° prima di dilagare. Ardemagni segna il 2-1 al 71°, Parigini il 3-1 tre minuti più tardi e chiude definitivamente la gara la rete ancora di Ardemagni allo scadere. Vergara è rimasto in panchina per tutto il match, mentre Comi è stato espulso al 38° per aver protestato eccessivamente dopo aver ricevuto una brutta gomitata da un giocatore dei grifoni. L’ex attaccante rossonero rischia tre giornate di squalifica.

Beretta, Giacomo (Pro Vercelli) – La Pro Vercelli di Beretta ha pareggiato in trasferta per 1-1 contro il Trapani. Passano in vantaggio i padroni di casa con Coronado al 33°, pareggiano gli ospiti proprio con l’esterno rossonero al 77°. Beretta, subentrato a Beltrame al 60°, è stato bravo a sfruttare la bella azione di Filippini sulla fascia destra. L’esterno ha messo in mezzo per Gatto che ha prolungato per l’ex milanista che non ha esitato e ha segnato il gol del pareggio definitivo.

Modic, Andrej (Vicenza) – Il Vicenza di Modic ha perso in trasferta per 4-1 contro la Virtus Entella. Passano in vantaggio i padroni di casa con Costa Ferreira al nono minuto di gioco, ma gli ospiti pareggiano quattro minuti più tardi con Galano su rigore. Al 54°, sempre dal dischetto, i liguri si portano sul 2-1 con Caputo che trova la doppietta doppietta personale e il gol del 3-1 quattro minuti più tardi. Masucci segna il definitivo 4-1 all’82° e spegna qualsiasi speranza per i veneti. Prestazione opaca di Modic che è stato sostituito da Gatto al 64°.

Petagna, Andrea (Ascoli) – L’Ascoli di Petagna ha perso in casa per 3-1 contro il Novara. Passano i vantaggio gli ospiti con Galabinov al quinto minuto di gioco e raddoppia Gonzalez al 43°. Accorcia le distanze Bellomo su rigore al 65°, ma Viola all’88° segna la rete che chiude il match. L’ex attaccante rossonero è rimasto in panchina per tutta la gara.

Agazzi, Michael (Middlesbrough) – Il Middlesbrough di Agazzi ha vinto in trasferta per 3-0 contro il Brighton, decidono il match le reti di Kike al quarto minuto di gioco, di Adomah al 44° e di Stuani al 62°. L’ex portiere rossonero non era tra i convocati di Aitor Karanka.

In Lega Pro:

Pessina, Matteo (Lecce) e Di Molfetta, Davide (Benevento) – Nel “derby rossonero” tra il Lecce di Pessina e il Benevento sono stati i pugliesi a spuntarla per 2-1. Allo stadio Via Del Mare di Lecce passano in vantaggio gli ospiti con Ciceretti al 32°, ma i padroni di casa pareggiano con Curiale al 47° e radoppiano con lo stesso attaccante giallorosso al 66° . Di Molfetta non era tra i convocati di Gaetano Auteri, mentre Pessina è rimasto in panchina per tutto il match.

Zigoni, Gianmarco (Spal) – La Spal di Zigoni ha vinto in casa per 2-0 contro il Teramo, decidono le reti di Di Quinzio al 15° e di Gasparetto quattro minuti più tardi. Buona la prestazione dell’ex attaccante rossonero spesso pericoloso dalle parti del portiere avversario.