Sampdoria e Frosinone: Miha è appeso ad un filo?

mihajlovic 2 milan-atalanta (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Mancano poche ore alla sfida del Marassi contro la Sampdoria negli ottavi di finale di Coppa Italia. Sarà una partita molto importante per il Milan, così come lo sarà quella del fine settimana contro il Frosinone. Sinisa Mihajlovic lo sa molto bene anche perché da qualche giorno si parla di un suo ipotetico esonero se non dovessero arrivare due vittorie. Non ci è dato sapere se queste voci siano reali o meno, ma il tecnico rossonero rischia moltissimo dopo i due pareggi contro Hellas Verona e Carpi. Dopo la vittoria proprio contro i blucerchiati di inizio mese, ci si aspettava una striscia di quattro risultati utili consecutivi visto gli avversari che il Diavolo aveva sulla sua strada. Ci sbagliavamo.

Nessuno poteva presagire una conclusione di 2015 così dura, tenendo conto che fino a qualche settimana fa si parlava di Europa e media punti per arrivare al terzo posto in classifica. Stasera sarà una partita fondamentale per il Milan e non ci saranno i tre punti in palio: chi vince passa il turno e incontrerà il Carpi nei quarti di finale. Gli emiliani saranno un avversario ostico dopo quanto visto in campionato, ma il Milan deve per forza uscire dal Marassi con un successo dato che poi in semifinale potrebbe incontrare una tra Spezia e Alessandria. La strada si fa quindi in discesa, considerando che la Coppa Italia potrebbe essere l’unica speranza di giocare in competizioni europee il prossimo anno.

Altrettanto importante sarà poi vincere contro il Frosinone. La squadra di Roberto Stellone aspetterà il Milan al Matusa col coltello fra i denti, l’unico obiettivo sarà di fermare i rossoneri. Carpi ed Hellas Verona ce l’hanno fatta, perché i gialloblu non dovrebbero? Mihajlovic sa benissimo che l’unico risultato accettabile sarà quindi la vittoria, sperando che riesca a trasmettere tutta la sua grinta alla squadra. Chi andrà in campo dovrà ascoltare il serbo e onorare la maglia che indossa, per il riposo ci saranno le vacanze natalizie. In questi ultimi quattro giorno si dovranno rimboccare le maniche e dimostrare tutto il loro valore. Lo stesso discorso vale anche per il Mister…